Veneto: 1,2 milioni di euro per il Bando Imprese Culturali

Ultimi giorni per presentare le domande di partecipazione al Bando Imprese Culturali.

Redazione MondoPMI
0
0

Il Bando Imprese Culturali indetto dalla Regione Veneto prevede l’erogazione di contributi alle nuove imprese culturali, creative e dello spettacolo. L’iniziativa si inserisce nell’ottica di promuovere l’imprenditorialità, sostenendo l’avvio, l’insediamento e lo sviluppo di nuove attività che promuovano ricambio e diversificazione e generino nuove opportunità lavorative. Le imprese interessate hanno a disposizione ancora qualche giorno per presentare la domanda.

L’agevolazione alle nuove Imprese Culturali

Con il bando, la Regione si propone di agevolare la nascita di nuove imprese sostenendo gli investimenti necessari per l’avviamento. La dotazione finanziaria totale è di 1.262.667,85 euro e l’assegnazione avverrà tramite graduatoria. Il contributo a fondo perduto previsto sarà pari al 70% della spesa, con limite minimo di 14.000 euro e massimo di 140.000. Gli aiuti saranno in esenzione fiscale e cumulabili con altre agevolazioni finanziarie pubbliche.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Partecipare al Bando Imprese Culturali: le spese ammissibili

Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese, liberi professionisti, consorzi e promotori che producano e/o distribuiscano beni o servizi negli ambiti:

  • delle arti dello spettacolo
  • delle arti visive
  • del patrimonio culturale
  • dell’audiovisivo
  • dei videogiochi
  • dei nuovi media
  • della musica
  • dell’editoria.

Le spese ammissibili sono quelle relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi per l’avviamento di una nuova attività imprenditoriale. L’investimento deve essere realizzato e localizzato nel territorio della regione Veneto. Sono inclusi hardware, programmi informatici, attrezzature e arredi, opere edili/murarie e di impiantistica, spese di costituzione della società, consulenze per la realizzazione del progetto, spese per la promozione dell’impresa, locazione o affitto di immobili, garanzie fornite da una banca, una società di assicurazione o altri istituti finanziari.

La domanda di sostegno va compilata e presentata esclusivamente per via telematica attraverso il Sistema Informativo Unificato per la Programmazione Unitaria (SIU) della Regione Veneto. La presentazione delle domande è iniziata nel mese di gennaio e si concluderà alle ore 18.00 del 12 marzo prossimo.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock