Botteghe digitali #2: la digitalizzazione artigiana Made in Italy

I 10 artigiani selezionati saranno affiancati in un esperimento di manifattura 4.0.

Redazione MondoPMI
0
0
botteghe-digitali-2

Dopo il successo della prima edizione, è stata lanciata Botteghe Digitali #2, seconda edizione dell’iniziativa progettata con lo scopo di aiutare le imprese artigiane italiane ad affrontare la rivoluzione tecnologica e digitale in atto. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Banca Ifis Impresa, Stefano Micelli, professore di economia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Giorgio Soffiato, AD di Marketing Arena.

Protagonisti della seconda edizione saranno 10 artigiani selezionati tra le oltre 300 candidature inviate, affiancati da coach e specialist in un esperimento di manifattura 4.0 di trasformazione digitale dei mestieri tradizionali. “Il programma di Botteghe Digitali punta a fornire nuovi strumenti tecnologici e un nuovo approccio organizzativo per proiettare il saper fare italiano nella competizione globale”, ha commentato Stefano Micelli.

Il mentoring coprirà le principali funzioni aziendali, dall’amministrazione e finanza sino al design di prodotto, e sarà documentato nella web serie BottegheDigitali#2 della regista Cristina Redini, già autrice della serie dedicata alla prima edizione dell’iniziativa che ha totalizzato più di un milione di visualizzazioni nel web.

Alberto Staccione, direttore Generale di Banca Ifis, si dice soddisfatto delle numerose candidature pervenute e per questo si è deciso di estendere il progetto attraverso una piattaforma web che consentirà la condivisione delle linee guida e delle consulenze dei coach, per coinvolgere tutti coloro che saranno interessati ad approfondire i temi trattati durante l’iniziativa.

[BannerArticolo]

I PROTAGONISTI DELLA SECONDA EDIZIONE

Ecco la lista dei dieci artigiani selezionati per la seconda edizione di Botteghe Digitali:

  • Angelo Inglese, confezionatore di camicie dell’azienda G.Inglese Srl (Ginosa)
  • Antonello Druetta,  tappezziere di Druetta (Cuneo)
  • Antonio Follador, panificatore del Panificio Follador (Pordenone)
  • Emanuele Lispi, forgiatore della Lispi&Co. (Città della Pieve)
  • Carlotta Gabbiani, produttrice di lampadari della Gabbiani Srl (Venezia)
  • Eugenio Celli, costruttore di surf e skateboard di No – Made Boards (Teramo)
  • Pier Giorgio Silvestrin, confezionatore di abbigliamento per disabili di Lydda Wear (Padova)
  • Susanna Chiappa, pasticcere di Kukilab Sas – La Golosa Officina (Fano)
  • Hiroshi Vitanza, barbiere della Barbieria di Milano (Milano)
  • Maurizio Bresesti, falegname di Brema (Castonetto di Chiuro)

“Sin dalla prima edizione Botteghe Digitali si è subito rivelato un format di successo”, ha commentato Giorgio Soffiato, “che ha offerto agli artigiani coinvolti l’occasione per mettersi concretamente alla prova, con il supporto di figure specializzate, e accettare la sfida della trasformazione digitale in atto”.

Ora spetta agli artigiani far fruttare i consigli dei coach per lanciare la propria impresa nel mondo digitale.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock