Export: Le PMI motore del Made In Italy

Redazione MondoPMI
0
0

L’export italiano nel 2014 ha fatto registrare numeri positivi, soprattutto per le Piccole Medie Imprese.

Piccole realtà con una forte connotazione artigianale che hanno deciso di puntare a nuovi mercati, consolidandoli, trasmettendo la qualità e la visione del Made In Italy.

Se guardiamo alle dimensioni aziendali nei primi 9 mesi del 2014 il valore delle esportazioni è salito del 3,3% per le PMI rispetto all’anno precedente, contro una crescita dell’1,7% di tutte le industrie italiane.

I dati forniti da Confartigianato mostrano un’Italia di 243.218 piccole imprese che traina e valorizza i nostri prodotti in tutto il mondo generando un valore di 75,4 miliardi di euro, 2,4 in più rispetto allo stesso periodo nel 2013.

Spostando il focus dell’analisi spiccano i seguenti settori:

  • prodotti in legno: +4,8% del valore delle esportazioni.
  • articoli in pelle: + 4,4%,
  • abbigliamento: +4,1%
  • alimentare: +3,2%.

A livello territoriale le regioni che hanno maggiormente accelerato sull’export nel 2014 sono:

  • Piemonte: +5,5% a settembre 2014 rispetto all’anno precedente.
  • Veneto: +4,4%,
  • Friuli Venezia Giulia: +4%,
  • Lombardia: +3,6%.

Le provincie con le performance migliori sono Alessandria, Como, Belluno, Firenze e Parma.

Se guardiamo invece ai mercati di destinazione, l’Europa (allargata) raggruppa la fetta più importante delle nostre esportazioni: circa il 54,9% tra il 2014 e il 2013.

  • Spagna: +7,2%
  • Polonia: +6,3%
  • Paesi Bassi: +5,3%
  • Germania: +4,1%

La Francia mantiene il primato del mercato in valore assoluto, con 9,6 miliardi di euro di valore prodotti, seguita dalla Germania con 8,8 miliardi.

Fuori dal vecchio continente, le migliori performance dell’export delle nostre PMI si registrano nei Paesi dell’Asia orientale (+9%) e negli Stati Uniti (+6,9%).

Caso a parte la Russia che riporta un segno negativo (-10,4%) a causa della crisi russo-ucraina e delle sanzioni contro Mosca.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]