Fatturazione elettronica nelle PMI obbligatoria dal 2019

Redazione MondoPMI
0
0
fatturazione elettronica PMI

Da gennaio 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica viene esteso a tutte le operazioni tra privati, sia in ambito B2B sia in ambito B2C. La fatturazione elettronica per le PMI rappresenta innanzitutto un’opportunità per digitalizzare la gestione delle contabilità. In più, offre notevoli vantaggi e semplificazioni.

Fattura elettronica obbligatoria dal 2019

Dal 2015 la fattura elettronica è obbligatoria per tutte le operazioni che coinvolgono la PA. Dal 1° gennaio 2019 la fattura elettronica sbarca anche in ambito privato. Tutte le imprese, eccetto quelle che rientrano in uno dei regimi di vantaggio (regime dei minimi o forfetario), dovranno passare per il Sistema di Interscambio per emettere e ricevere le fatture.

Il Sistema di Interscambio (SdI) fa da tramite tra chi emette la fattura e chi la riceve. In particolare, il Sistema:

  • verifica che ci siano tutti i dati obbligatori per legge;
  • controlla la corrispondenza tra codice fiscale e partita IVA dell’emittente e del destinatario;
  • verifica che le aliquote IVA e gli importi IVA siano corretti;
  • consegna la fattura al destinatario;
  • informa l’emittente sull’esito dell’invio.

Il SdI garantisce ad entrambi le parti l’integrità e l’inalterabilità del documento.

Banca IFIS Impresa

 

vantaggi della fatturazione elettronica per le PMI

L’arrivo della fatturazione elettronica offre notevoli vantaggi per le piccole imprese. Il più evidente è il risparmio di tempo e risorse reso possibile dalla digitalizzazione dell’intero processo di fatturazione. Solo per fare qualche esempio, non sarà più necessario archiviare le fatture cartacee, non servirà stamparle e non si dovranno inerire manualmente i dati contabili rischiando di commettere errori.

L’adozione della fatturazione elettronica per le PMI offre diversi vantaggi fiscali da non trascurare. Le imprese in regime di contabilità semplificata che emettono solo fatture non dovranno più tenere i registri IVA, ad esempio, e i tempi di accertamento fiscale per le operazioni tracciate saranno ridotti.

Le PMI potranno gestire il processo di fatturazione elettronica tramite il portale Fatture e corrispettivi, l’app FatturAE e il software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per la predisposizione delle fatture offline oppure usando uno dei software gestionali che supportano la creazione e l’invio al SdI delle fatture in formato .xml.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock