I Social Network per aumentare la produttività dei dipendenti

Studio Baldassi
0
0

Quando si parla di Social Network sul luogo di lavoro si fa presto, anzi prestissimo, a pensare che si tratti di strumenti che servono soltanto a distrarre i dipendenti dai loro compiti professionali, ma c’è chi la pensa diversamente e che, anzi, punta proprio sulla social enterprise per aumentare la produttività. Non si parla, in questo caso, degli arcinoti Facebook, Twitter o Pinterest, ma di piattaforme che son nate apposta per favorire la condivisione di informazioni, la collaborazione e la partecipazione ad attività condivise anche a grandi distanze. Yammer è forse lo strumento più conosciuto in questo senso, al punto che perfino Microsoft ha deciso di puntare sui Social Network come strumento di lavoro, acquistandolo ed integrandolo in Office 365.

Secondo alcuni studi l’utilizzo di strumenti sociali all’interno di team di lavoro non solo è in grado di portare ad una maggiore produttività, ma rende anche più felici e collaborativi i dipendenti. Al di là degli effetti potenziali dell’utilizzo di strumenti di intranet sociale, è indubbio che questi siano tools in grado di far risparmiare tempo e denaro a qualsiasi realtà aziendale poiché permettono di:

  • scambiare informazioni in modo facile e sicuro tra colleghi che lavorano in luoghi diversi
  • tenere monitorate le attività aziendali senza dover necessariamente svolgere lunghissime riunioni di coordinamento
  • accedere alle informazioni aziendali e quindi poter lavorare in mobilità tramite browser, tramite desktop e anche tramite app mobile
  • creare valore per l’azienda tramite l’integrazione e la socializzazione tra i dipendenti
  • azzerare le distanze verticali tra dirigenti e dipendenti tramite una condivisione molto più informale ed immediata di quella che sarebbe possibile con le classiche intranet aziendali, con le mail o con il solo instant messaging.

Da un lato, quindi, gli Enterprise Social Network permettorno ai dipendenti di sentirsi coinvolti e membri di una community come succede su Facebook, mentre dall’altro permettono di innescare meccanismi di knowledge sharing in grado di migliorare la resa aziendale.

Online esistono vari tools che possono essere utilizzati sia in versione gratuita sia in versione a pagamento per ottenere features aggiuntive. Socialcast, ad esempio, è gratuito per reti aziendali che abbiano al massimo 50 partecipanti, mentre Yammer è free nella versione base e può essere personalizzato con funzionalità a pagamento.

Facili, veloci, intuitivi, economici. Quanto si dovrà aspettare prima che gli Enterprise Social Network possano davvero diventare realtà all’interno dei sistemi aziendali? C’è chi dice che già il 2013 possa essere l’anno della svolta.

 

Articolo redatto da:

Ilaria Pierannunzio
twitter.com/Ilapier