Il ruolo dei Social Network nel rilancio delle PMI

Studio Baldassi
0
0

Innovazione e dialogo nei Social Network sono oggi i veri motori per il ritorno alla crescita delle Piccole Medie Imprese nazionali. Essere online infatti, e soprattutto esserlo in maniera proattiva, costituisce una inestimabile fonte di vantaggio rispetto alle aziende concorrenti. Questa in sintesi la fotografia delle imprese italiane e del loro processo di digitalizzazione che emerge dalla ricerca “Internet & Export” di Doxa Digital.

Un vantaggio forte, ma al tempo stesso con potenzialità di crescita molto ampie. Dal campione analizzato infatti, emergono dei dati significativi e al tempo stesso preoccupanti:

  • Il 57% ha un sito ottimizzato per i motori di ricerca (SEO);
  • solo il 35% dichiara di avere un profilo su Facebook Place;
  • Il 27% ha una versione del sito perfettamente visualizzabile da mobile;
  • Il 25% crea eventi su Facebook dedicati alla propria azienda e invia regolarmente delle email commerciali ai propri contatti;
  • Twitter e TripAdvisor non sono ancora molto utilizzati. La percentuale di gestione da parte di PMI dei due social si attesta rispettivamente al 17% e al 7%;
  • Il 17% acquista banner pubblicitari.

Sembra dunque che solo alcune aziende siano in grado di sostenere un processo virtuoso di crescita online. I motivi possono essere molti, da una parte vi è sicuramente una mancanza di lungimiranza imprenditoriale, causata in particolar modo dalla difficoltà di capire i benefici potenziali ottenibili e dall’altra la mancanza di concezione di come anche i social, se ben sfruttati, possono diventare un asset strategico per lo sviluppo del business.

Un tema connesso resta sempre quello del Digital Divide, che vede le nostre PMI operare in un contesto decisamente meno prolifico rispetto alle aziende estere, a causa della mancanza di leggi che favoriscano l’adozione di strategie digitali e la creazione di infrastrutture dedicate allo sviluppo.

[callto]Cerchi credito per la tua azienda?[/callto]