Industria della Plastica: le prospettive di un settore in crescita

Redazione MondoPMI
0
0

La produzione della plastica torna a crescere in Europa.

Dopo la flessione degli ultimi anni dovuta alla crisi economica, nel 2014 la crescita per il settore è stata dell’1,5%.

Ripresa che dovrebbe confermarsi anche nel 2015 con ulteriore aumento dell’1%.

Nonostante la distanza dal periodo pre-crisi, le stime offerte da PlasticsEurope – federazione europea dei produttori di materie plastiche – mostrano l’inversione di rotta e la ripresa delle industrie che utilizzano materiali polimerici.

Tra i settori maggiormente interessati: automotive, costruzioni ed elettrodomestici.

Secondo Karl H. Foester – direttore esecutivo di PlasticsEurope – l’industria Plastica è un comparto strategico per la reindustrializzazione dell’Europa che catalizza e sostiene altri settori industriali.

Un incremento di 100 euro di PIL nella filiera genera infatti un incremento di 238 euro di PIL nell’economia nazionale, con ricadute positive sull’occupazione.

Le Piccole Medie Imprese e le grandi aziende che lavorano nel settore si aspettano quest’anno riforme strutturali per sostenere la crescita, in particolare:

  • sostegno all’innovazione e alla formazione di personale specializzato;
  • investimenti nello sviluppo tecnologico;
  • energia e materie prime a prezzi competitivi;
  • regolamentazione coerente e complementare.

L’export, in crescita nel 2014, conferma la sua importanza per il settore, in particolare per i macchinari dedicati alla lavorazione delle materie plastiche e della gomma. Tra le aree favorevoli all’esportazione il quadrante asiatico, secondo Amedeo Scarpa – direttore Ice di New Delhi – l’Asia assorbe infatti il 12% circa delle vendite all’estero dei produttori italiani.

Da segnalare Plastindia, evento settoriale di primaria importanza svolto recentemente in India, che ha visto la presenza di ben 20 imprese italiane del comparto. Secondo Scarpa l’India rappresenta un mercato in forte crescita e una terra di conquista per le nostre aziende con ottime opportunità per il nostro Paese.

In base alle rilevazioni delle associazioni di categoria locali in India vi sono circa 30.000 aziende trasformatrici di plastica che occupano quattro milioni di addetti e dispongono di un parco-macchine di 113.000 unità.

Entro i prossimi 6-7 anni la domanda di nuove macchine e ausiliari dovrebbe superare le 40.000 unità. Un dato interessante per le PMI italiane della filiera che vogliono costruire rapporti commerciali con il territorio indiano.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]