Innovazione e crescita per le PMI

I risultati della ricerca portata avanti dal Digital Transformation Institute.

Redazione MondoPMI
0
0
innovazione

PMI e imprenditori italiani come percepiscono il tema dell’innovazione e trasformazione digitale come leva di crescita? Se ne è discusso al 10° Forum Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, durante il quale sono stati presentati i risultati dell’indagine annuale portata avanti dal Digital Transformation Institute.

La ricerca ha visto intervistare diversi imprenditori appartenenti a un campione di PMI, e ha coinvolto nel tavolo di lavoro quasi 100 professionisti appartenenti a diversi settori, da ricercatori a docenti universitari.
Materia di indagine era il pensiero dei giovani imprenditori italiani verso le opportunità messe a disposizione dal digitale, inteso come motore di crescita per le imprese tramite l’innovazione.

I dati che emergono delineano una situazione in cui c’è ancora molto da lavorare. Se infatti il 59,4% delle imprese intervistate si dichiara essere abbastanza tecnologica, soprattutto al nord (20,9%), solo il 17,9% ritiene di aver raggiunto un buon livello di innovazione digitale.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Andando più nello specifico, il 41% delle imprese non sa cosa siano i Big Data e quasi un terzo non sa cosa sia il Cloud Computing, dati quindi che evidenziano ancora di più una scarsa cultura digitale delle nostre imprese.

Diretta conseguenza di questo approccio al digitale è l’andamento degli investimenti in materia: il 28% delle imprese afferma di non averne fatti e, tra quelli fatti, gli investimenti maggiori avevano l’obiettivo di adeguare infrastrutture materiali e immateriali (87,7%). Una percentuale più ridotta è quella che utilizza investimenti in tecnologia per migliorare il welfare aziendale: in questo senso gli interventi più quotati sono smart working (52%) e sviluppo di nuovi modelli di business (51,7%).

Il riscontro tra le imprese che hanno innovato, però, rimane positivo: chi ha investito non si è pentito, il 62,2% delle imprese ha notato significativi miglioramenti nei ricavi. Tra gli investimenti digitali più significativi risultano quelli in privacy e sicurezza, seguiti da quelli in comunicazione e promozione per finire con processi di vendita.
Diventa quindi necessario un maggior intervento pubblico che assuma il ruolo di guida per le imprese nei loro percorsi di digitalizzazione. Tra i supporti più richiesti rientrano la semplificazione delle normative e della burocrazia , un maggiore investimento nella banda larga, sgravi fiscali per aziende digitali e innovative e maggiori incentivi per la formazione aziendale.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock