Le proposte del Garante a favore delle PMI

Studio Baldassi
0
0

Giuseppe Tripoli, Garante delle Piccole Medie Imprese, sta trattando con il Ministro dello Sviluppo Corrado Passera, un piano di proposte per favorire la crescita e l’internazionalizzazione delle PMI. La semplificazione normativa, che comprenderebbe anche degli interventi a favore delle Start-up e dell’agenda digitale, doveva essere ufficialmente presentata entro la fine di giugno, ma la necessità di migliorare il testo ha fatto posticipare la sua promulgazione.

Vediamo in sintesi quali saranno le principali misure introdotte dal Garante:

  • Appalti per le imprese in rete: le aziende che hanno stipulato un contratto di rete potranno presentarsi come unico soggetto per poter competere con le realtà più strutturate;
  • riduzione dei principali oneri in materia ambientale;
  • possibilità di ottenere  il rilascio d’ufficio del Durc, il certificato unico che attesta la regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi;
  • agevolazioni per le aziende che sfruttano l’e-commerce per internazionalizzare il proprio business;
  • attuazione del programma europeo “Small Business Act” al fine di creare condizioni favorevoli alla crescita e alla competitività sostenibile delle PMI europee.

Nonostante i ritardi, Giuseppe Tripoli è convinto che tali proposte confluiranno nella Legge annuale sulla concorrenza e nel decreto sulla Spending Review.