PMI: 6 lezioni dalle aziende più innovative del mondo

Redazione MondoPMI
0
0

Fastcompany, una delle più prestigiose riviste americane sull’innovazione, ha decretato le 50 aziende più innovative al mondo.

La classifica internazionale, prende in considerazione aziende di diversa natura che stanno letteralmente cambiando il globo assumendo un ruolo importante nella creazione di nuovi paradigmi economici e nella modifica degli assetti sociali.

Top Ten 2015

Osservando le prime dieci classificate scopriamo chi sono queste realtà e perché hanno avuto successo.

  1. Warby Parker: società produttrice di occhiali che ha costruito il suo brand su internet.
  2. Apple: crea prodotti magici grazie alla cura del dettaglio.
  3. Alibaba: aiuta i consumatori a risparmiare, comprare, e divertirsi.
  4. Google: ha creato un notebook di successo che nessuno si aspettava.
  5. Instagram: ha costruito un grande rapporto con l’industria della moda.
  6. Color Of Change: ha creato un nuovo gruppo di diritti civili per il 21° secolo.
  7. HBO: ha innovato la streaming tv.
  8. Virgin America: ha creato un customer service per clienti smart e innovativi.
  9. IndiGo: attenzione alla comunicazione e cura del cliente volando low-cost.
  10. Slack: ha creato un sistema che elimina la posta tra gli uffici delle aziende.

Al 23° posto troviamo Eataly, la prima e unica azienda italiana nella classifica, che secondo la rivista ha costruito un vero e proprio impero alimentare partendo dalla tradizione italiana. La lista completa è disponibile sul sito Fastcompany.

Cosa ci portiamo a casa

Se proviamo a sintetizzare cosa ha permesso a queste aziende di crescere ed innovare nell’ultimo anno, possiamo identificare sei lezioni da calare sulla Piccola Media Impresa italiana e sul nostro tessuto imprenditoriale.

  • Fornire un’esperienza completa, la migliore possibile.
  • Innovazione guidata dai dati: creazione di prodotti e contenuti personalizzati basandosi sull’analisi dei dati.
  • Aiutare il consumatore (sia B2C che B2B) in tutte le fasi del processo, dalla comunicazione al post-vendita.
  • Semplificare processi, esperienze e comunicazione all’interno e all’esterno dell’impresa.
  • Integrare prodotti e servizi con nuovi strumenti digitali.
  • Recuperare il valore delle cose, delle tradizioni, e reinterpretarlo.

Strategie talvolta complesse per le nostre PMI che ancor oggi faticano ad accedere al credito necessario per operare cambiamenti, ma che devono emergere nei tavoli di lavoro e nelle discussioni producendo piccole ma progressive modifiche nel lavoro e nella visione aziendale.

La cura e soprattutto l’uso consapevole delle molteplici informazioni in nostro possesso sarà la chiave dello sviluppo nei prossimi anni. Le imprese più lungimiranti sapranno tradurre trend e processi innovativi calandoli all’interno del proprio contesto, generando così un circolo virtuoso di lavoro e innovazione che dovrà necessariamente essere sostenuto anche dalle istituzioni.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]