PMI: il cloud per favorire l’internazionalizzazione

Studio Baldassi
0
0

L’adozione di sistemi Cloud da parte delle Piccole Medie Imprese italiane è in costante crescita. Da una ricerca commissionata da Repubblica Affari e Finanza in collaborazione con Net Consulting, emerge in maniera innegabile come il trend di utilizzo della piattaforma sia in aumento, con valori percentuali che dimostrano come oltre il 56% delle piccole aziende nazionali abbia in programma per il 2013 o stia pensando nell’immediato futuro di ricorrere a tale tecnologia, contro un 62.5% delle medie aziende.

Secondo la ricerca la nuvola è utilizzata nella grande maggioranza dei casi come tutela verso eventuali problemi di natura tecnica (disaster recovery 78%), o come unità di memoria non fisica. Solo il 23.4% del campione analizzato lo gestisce come database ed il 17.2% come piattaforma di servizio (PAAS).

Ma come può una tecnologia come il cloud influenzare un processo di internazionalizzazione?

La spiegazione è semplice: essa riesce a ridurre i costi di servizio, mantenendo inalterata la possibilità di controllo dell’operato. Per esempio è possibile gestire un e-commerce su più mercati direttamente dalla propria azienda in un unico server cloud. Proviamo ad analizzare i diversi vantaggi che si possono ottenere dall’utilizzo del cloud per una Piccola Media Impresa.

  • Riduzione dei costi e delle risorse impegnate nel territorio di destinazione. Grazie al cloud infatti è ora possibile mantenere fisicamente nel territorio di origine ogni fase del processo di vendita, mentre in precedenza era necessario affidare la gestione del sito internet ad un provider locale, con ovvie ripercussioni sui costi di gestione e sul posizionamento dello stesso.
  • Miglioramento della performance delle campagne promozionali. Avendo il sito in gestione, spetta all’azienda il completo coinvolgimento.
  • Maggior controllo dell’intera filiera tecnologica aziendale. Aprirsi all’estero mantenendo il presidio della tecnologia equivale a minori costi di gestione, ed eventuali ripercussioni positive nella gestione ordinaria della manutenzione degli impianti.

Il cloud si dimostra quindi un ottimo espediente per superare il difficile momento economico ed avere maggiori possibilità di apertura della propria azienda in territorio extra-nazionale, anche grazie alla sua capacità di adattarsi alle esigenze di ogni impresa con un progressivo affinamento e perfezionamento dei prodotti e servizi connessi all’offerta di ciascun provider.

Proprio le piccole imprese, più dinamiche, possono in virtù della minor complessità di processi decisionali e soluzioni, ricorrere al cloud con benefici immediati per il proprio business sia a livello nazionale che internazionale.