Quali indicatori considerare per valutare le attività di marketing digitale?

Anche la più ben fatta attività online può rivelarsi un insuccesso se si considerano i KPI sbagliati.

Redazione MondoPMI
0
0

La risposta a questa domanda non è unica, ma dipende dagli obiettivi iniziali della campagna/attività. Prima di pensare ai risultati, infatti, bisogna avere chiari quali sono gli indicatori da considerare e da valutare nella propria attività di digital marketing.

Perché misurare il ROI delle attività di digital marketing?

Ma procediamo con ordine. Chi si occupa di digital marketing deve essere in grado di misurare tutte le attività che svolge, per quattro semplici motivi:

  1. C’è un valore economico dietro ad ogni attività, anche quelle di marketing: il modo di comunicare, il messaggio del proprio brand e le attività dell’azienda, anche digitali, contribuiscono alla costruzione del brand finanziario, oltre a quello commerciale.
  2. L’investimento di tempo e di lavoro deve essere giustificato.
  3. Se non misuri le tua attività, come puoi sapere se stai facendo progressi?
  4. Non ci sono scuse per non misurare le attività: per qualsiasi campagna si stia sviluppando, esiste uno strumento in grado di fornire risultati, report e visione di scenario del “prima” e “dopo”

Non hai ancora una strategia di digital marketing? Leggi nel nostro articolo i 4 step necessari per entrare nel mondo digital.

 

Banca Ifis

 

Quali sono i benefici del digital marketing?

I risultati delle attività di social media marketing, soprattutto nelle medie e piccole imprese, si manifestano nel lungo periodo sotto forma di benefici qualitativi più che quantitativi. L’elenco è svariato, ma si pensi, ad esempio, ad un buon posizionamento sui motori di ricerca grazie alle attività di SEO, alla creazione di un’importante lista di contatti grazie ad attività che richiedono la compilazione di un form, si pensi ancora alle opportunità e alla ricchezza che i materiali condivisi sui canali social offrono ai commerciali nel supporto alla promozione dell’azienda.

Un aggiornamento periodico dei canali comunicativi aziendali è sinonimo di attività continua, e questa attività ha una ripercussione diretta sulla fiducia degli utenti verso l’azienda.

Senza annoiare troppo, un altro beneficio degno di nota è la possibilità di sviluppare un’appassionata e interessata community di “fedeli” al brand e incentivare le attività di PR. In ultima, essere attivi, presenti e reattivi sui social network permette di arginare in tempo eventuali crisi e situazioni di svantaggio.

Quali sono le nuove tendenze del digital marketing? Scoprilo nel nostro articolo sui trend 2020 del digitale.

Come scegliere le metriche (KPI) da tenere in considerazione?

Attenzione: anche la più ben fatta attività online può rivelarsi un insuccesso se si considerano i KPI sbagliati. Il consiglio rimane uno solo: scegliere delle metriche che impattano.

Un obiettivo aziendale potrebbe essere quello di aumentare la fedeltà dei clienti già acquisiti. In questo scenario, alcune delle metriche più interessanti da considerare sono:

  • numero di commenti e interazione ai post
  • frequenza e numero di form compilati
  • adesione ad iniziative quali dirette, contest,…

Tutti questi comportamenti non significano direttamente un acquisto ripetuto dei prodotti o servizi dell’azienda da parte dell’utente, ma sono segnali che portano ad immaginare che il consumatore, al bisogno, sicuramente sceglierà il tuo marchio piuttosto che quello di un tuo competitor.

Hai già affrontato il processo di digitalizzazione in azienda? Ecco perché dovresti farlo ora.

Concludiamo con quattro semplici consigli come valutare le attività di marketing digitale:

  • evitare di rivolgersi a consulenti che non misurano le attività di digital marketing
  • considerare gli investimenti in attività di social media rilevanti e in ottica ROI (cercando di misurarne sempre anche il ritorno, soprattutto qualitativo)
  • riconoscere il valore di entrambi i benefici, sia qualitativi che quantitativi, che le attività di marketing digitale possono portare
  • rispettare sempre una certa coerenza tra gli obiettivi dell’azienda e le metriche da considerare