Scommettere sul Brand Personale: una grande risorsa per le PMI

Redazione MondoPMI
0
0

Uno dei bisogni più forti ed evidenti che il mercato del lavoro sta mettendo in primo piano per le PMI (come per i liberi professionisti) è sicuramente quello di distinguersi rispetto ai propri competitor.

Per riuscirci, è già da tempo che si sente parlare del Brand Personale come chiave di volta per emergere in modo originale e proficuo nel mondo del lavoro, sfruttando le potenzialità messe a disposizione dalla Rete.

Il Brand Personale, va ricordato, è quel giudizio istintivo, di pancia, che le persone tendono a formulare quando sentono il nostro nome, dopo averci visti, conosciuti e ascoltati, e non dipende soltanto dalle nostre competenze professionali, ma anche da tutti quegli aspetti e caratteristiche personali che ci identificano in un determinato modo rispetto agli altri.

Come si può fare per scoprirlo, valorizzarlo, e renderlo un vantaggio per il proprio business?

Se sei imprenditore, il punto di partenza è sicuramente quello di capire, attraverso una seria analisi personale e professionale, cosa ti rende unico, non soltanto per quello che fai, ma per come lo fai, e qual è il valore aggiunto che porti nella tua attività. I valori che ti animano, la storia che ti ha portato al punto in cui sei, le emozioni che vuoi suscitare e lo stile di comunicazione che ti caratterizza sono gli elementi principali che ti aiuteranno a scoprirlo.

Con una buona strategia, potrai dar voce a tutto questo in Rete (ma non solo), comunicando un Brand Personale chiaro e riconoscibile, che nel tempo porterà sicuri vantaggi per il tuo business:

  • mettendoci la faccia e la tua personalità, contribuirai ad “umanizzare” la tua Piccola Media Impresa, e si sa che in Rete gli utenti non vogliono relazionarsi con un Brand freddo e impersonale, ma con le persone che gli danno vita;
  • grazie allo stampo “unico” che caratterizza la tua presenza, il tuo business si distinguerà rispetto a quello dei tuoi competitor (e in un mercato che tende alla “clonazione” delle proposte questo è fondamentale) diventando facilmente riconoscibile.

In questa visione, anche i tuoi dipendenti, che attraverso la loro presenza online possono dar voce a quegli aspetti del Corporate Brand che sono più nelle loro corde, possono portare grandi benefici per loro e per l’azienda:

  • trasmettendo i valori del tuo Brand ne diventeranno ambassador;
  • dando voce al proprio Brand, in modo diverso e complementare, si “specializzeranno” e diventeranno facilmente distinguibili a loro volta, favorendo la complementarietà tra loro rispetto allo spirito di competizione.

Sviluppare il proprio Brand Personale può rappresentare pertanto una straordinaria risorsa per l’imprenditore, per la PMI e per coloro che vi lavorano. Per riuscire a farlo nel modo più opportuno, un’ottima guida è il Quaderno degli esercizi del Personal Branding, il supporto pratico, gratuito e interattivo creato dal team sestyle (presentato in Banca IFIS lo scorso luglio), che ti accompagnerà a scoprire la tua unicità e a comunicarla in modo efficace e proficuo, per te e per la tua impresa.

Articolo redatto da

Damiano Bordignon ed Enrico Bisetto

www.sestyle.it

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA AZIENDA?[/callto]