Sicurezza informatica a rischio per PMI e istituzioni

Investimenti in cybersecurity per proteggere dati e informazioni riservate

Redazione MondoPMI
0
0

Sempre più a repentaglio la sicurezza informatica di privati, aziende e istituzioni a causa di attacchi hacker ai dispositivi elettronici: gli episodi avvenuti di recente hanno reso la questione di rilevante importanza a causa dei danni a dati e informazioni private. Cresce dunque la preoccupazione da parte dei titolari delle imprese che riconoscono in questi virus una vera e propria minaccia per la loro attività. Lo conferma anche uno studio realizzato da esperti di Kaspersky Lab, una società internazionale di sicurezza informatica: le analisi mostrano infatti come le PMI considerino di maggiore priorità la gestione dei rischi derivanti dall’innovazione rispetto alla ricerca di nuovi clienti e all’adozione di tecnologie più all’avanguardia.

Tra i malware che maggiormente possono danneggiare la situazione economica di una realtà aziendale o istituzionale vi è sicuramente il ransomware: questa trappola escogitata dagli hacker prevede infatti un riscatto in cambio di dati sequestrati e tenuti in ostaggio. Il virus riesce a penetrare nei dispositivi informatici e bloccare i device impedendone l’accesso da parte dei reali proprietari: oscurando i file attraverso sistemi di cifratura complessa rendono quindi impossibile il recupero delle informazioni. L’unica soluzione per poter accedere nuovamente ai propri dati rimane quindi il pagamento di un riscatto richiesto direttamente dagli hacker.

Notizia di pochi giorni fa riguarda anche Unicredit, colpita per la seconda volta in meno di un anno da attacchi hacker: secondo le ricostruzioni i due attacchi sono avvenuti tra settembre e ottobre del 2016 e tra giugno e luglio del 2017. La stima effettuata dalla banca prevede che siano stati violati i dati di circa 400.000 clienti in Italia, anche se sembra che le informazioni acquisite non siano relative e password per effettuare transazioni non autorizzate. L’identità dell’hacker non è stata resa nota, ma sembra si riferisca ad un partner commerciale esterno italiano.

[BannerArticolo]

Questo esempio è solamente uno tra gli innumerevoli attacchi hacker che ogni giorno minacciano la sicurezza informatica delle aziende, ma le vittime che stanno subendo danni a causa dell’espropriazione di informazioni riservate stanno continuando ad aumentare. Inoltre questi attacchi hacker possono finire per danneggiare non solo le aziende in sé, ma anche i dipendenti e la loro privacy.

Considerati quindi gli effetti che un attacco di tale entità può provocare, la priorità della gestione dei rischi legati all’innovazione è fondamentale per la sicurezza informatica di un’azienda. Di seguito alcuni accorgimenti da prendere in considerazione per proteggere le proprie informazioni e cercare di contrastare i continui attacchi hacker:

  • Verifica dei requisiti di sicurezza nel momento dell’acquisto di nuovi dispositivi elettronici
  • Predisposizione di una rete di protezione con investimenti in cybersecurity
  • Aggiornamento costante dei dispositivi e frequenti update di sicurezza
  • Backup frequente dei dati in sistemi non accessibili agli hacker
  • Sfruttamento di sistemi di archiviazione digitale dei dati, come il cloud
  • Formazione ai dipendenti sull’individuazione dei possibili segnali di attacchi hacker, ovvero come si presenta e come si trasmette un virus all’interno dei dispositivi informatici
  • Formulazione di credenziali sicure o adozione di sistemi di sicurezza avanzati, come il riconoscimento tramite impronta digitale, autenticazione a due fattori o gettoni d’accesso ai dati

In conclusione, la minaccia di questi attacchi hacker è realmente preoccupante se si pensa all’improvvisa privazione di tutti i propri dati, in particolare se si possiede un’attività o se il malware riesce a raggiungere credenziali per accedere a conti correnti o informazioni molto riservate: è fondamentale quindi cercare di tutelarsi, investendo maggiormente sulla sicurezza informatica.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock