Software aziendali customizzati: il core business di Broadway Solutions

"Abbiamo definito un metodo di progettazione delle soluzioni software con l’obiettivo di portare a termine progetti ambiziosi e nel quale la sinergia tra le nostre competenze e la conoscenza del business del cliente è alla base di tutto il processo".

Redazione MondoPMI
0
0
Software aziendali customizzati

Broadway Solutions è una software house nata recentemente ma che ha già parecchia esperienza alle spalle. Si rivolge principalmente alle PMI italiane ma ha un portfolio clienti internazionale. Nata come startup, l’azienda del rodigino si è sviluppata negli anni ampliando le sue dimensioni e intrecciando numerose partnership con professionisti e imprese del settore.

Il suo asso nella manica sono le soluzioni personalizzate e il suo obiettivo è quello di creare programmi sempre più flessibili, specializzati, indipendenti e ottimizzati per la loro funzione. Broadway Solutions ha fatto della customizzazione la sua missione e da sempre lavora in stretta collaborazione con i suoi clienti per favorire la fusione tra la propria competenza tecnologica e l’esperienza di business dell’azienda.

 

Banca Ifis

 

Abbiamo intervistato Michele Girardi, Direttore Commerciale dell’azienda, e gli abbiamo chiesto di raccontarci i segreti del successo di Broadway Solutions.

Soluzioni custom per valorizzare le differenze

La vostra azienda è attiva dal 2002. È relativamente giovane ma ha già preso una strada ben definita, quella delle soluzioni custom. Perché avete scelto di fare dei software personalizzati il vostro core business?

Riteniamo che ogni azienda sia unica e che le sue specificità costituiscano spesso i punti di forza nei confronti dei concorrenti. Ecco perché vogliamo valorizzare le differenze con soluzioni software personalizzate, modellandole sui flussi di business della singola organizzazione piuttosto che (viceversa) sia l’organizzazione a doversi adattare a software già sviluppati per scenari generici abbandonando la propria identità.
Naturalmente il nostro target non sono processi standard come contabilità o magazzino ma i flussi “core” o innovativi che rappresentano il vero valore delle organizzazioni aziendali.

 

Vuoi raccontarci come si articola il vostro flusso di lavoro? Come vi rapportate con il cliente dal primo incontro consulenziale fino alla consegna del software finito? E quali sono le tempistiche di realizzazione di una soluzione custom?

Abbiamo definito un metodo di progettazione delle soluzioni software con l’obiettivo di portare a termine progetti ambiziosi e nel quale la sinergia tra le nostre competenze e la conoscenza del business del cliente è alla base di tutto il processo. Piuttosto che procedere “a cascata” definendo a priori tutte le specifiche di dettaglio preferiamo procedere “a spirale” verso il target finale tramite un ciclo ricorsivo che consente di essere estremamente flessibili. In questo modo le nostre soluzioni sono sempre vive e si modellano all’evolvere del business del cliente. Nell’implementare questo processo siamo supportati da un framework di sviluppo che noi stessi abbiamo progettato e sviluppato e che consente di ottenere i primi risultati in tempi rapidissimi rispetto ai modelli di sviluppo più tradizionali.

 

BroadGen: un framework di lavoro innovativo

Broadway Solutions nasce come startup dedicata alla realizzazione di un framework di sviluppo: BroadGen. Ora che siete un’azienda consolidata e che avete modificato gli assetti del vostro business, BroadGen è rimasto comunque parte del vostro processo di lavoro, ed è diventato un elemento di differenziazione. Vuoi parlarcene?

La prima versione di BroadGen risale ai tempi della “new economy” e rappresentava un approccio che allora si poteva definire visionario.
Naturalmente da allora il framework è stato aggiornato più volte sfruttando l’evoluzione delle tecnologie, ma l’idea di base rimane ancora nel cuore dello strumento ed è certamente un elemento differenziante della nostra offerta.
Le versioni più recenti generano soluzioni software non più monolitiche, ma composte da molti microservizi interconnessi e pubblicati nelle infrastrutture cloud più moderne, come la piattaforma AWS (Amazon Web Services) di Amazon, per la quale ci stiamo certificando come partner ufficiale.
Non si tratta solo di condividere i dati utilizzando infrastrutture cloud, ma di progettare le soluzioni integrando veri e propri servizi, ognuno dei quali sarà indipendente, specializzato ed ottimizzato per la sua funzione. Le soluzioni sono così scalabili, flessibili e aggiornabili per moduli, oltre che condivise, disponibili sempre, dovunque e con qualsiasi dispositivo.

 

Lavorate con diverse industries, ma vi siete specializzati soprattutto in tre campi: service, laboratori di analisi chimiche e fonderie. Perché avete scelto proprio questi ambiti? Vuoi raccontarci qualche case study che per te è rappresentativo del vostro business?

Realizzando progetti custom non abbiamo limiti nei target, tanto che abbiamo affrontato ambiti molto eterogenei da aziende industriali a società di servizi a startup innovative.
Ma la nostra storia ci ha consentito di conoscere a fondo i settori citati e per questi ultimi abbiamo voluto mettere a frutto l’esperienza realizzando per ognuno di essi non tanto veri e propri prodotti preconfezionati ma soluzioni base o famiglie di soluzioni che vengono poi fortemente personalizzate in software unici per ogni specifico cliente.
Con il supporto di una soluzione personalizzata uno dei nostri principali clienti, leader del suo mercato, gestisce con successo i servizi post vendita di manutenzione, assistenza, telegestione e telerilevamento degli asset installati presso i clienti. Ogni anno vengono gestiti centomila ticket di assistenza, dieci milioni di allarmi e cento milioni di misure.
Una soluzione personalizzata realizzata per un player internazionale consente la gestione dei servizi di verifica della qualità e della sicurezza per i grandi clienti della GDO, della ristorazione commerciale e per le imprese agroalimentari anche tramite una rete di laboratori di analisi.
Con il supporto di una soluzione sviluppata ad hoc uno dei nostri clienti più innovativi gestisce la produzione di pezzi interfacciandosi con l’e-commerce e con il sistema di preventivazione da cui provengono gli ordini, con il software di gestione delle sofisticate macchine produttive, con il software del magazzino automatico delle materie prime, con i sistemi degli spedizionieri, fino al software di gestione amministrativa e contabile. Si tratta di una startup che in pochi anni può vantare più di 20.000 clienti e produce 400.000 pezzi all’anno.
Naturalmente potrei continuare, ma consentimi di dire che oggi il progetto più interessante non lo conosciamo … perché sarà il prossimo!