Startup costituite online: successo per la nuova procedura

Il MISE ha confermato il trend positivo per le startup costituite online: un anno da record

Redazione MondoPMI
0
0
startup costituite online

Cresce il numero di startup costituite online: rispetto allo scorso anno, il numero di startup che ha scelto la piattaforma dedicata è più che raddoppiato. Merito della nuova procedura di costituzione, gratuita e rapida.

Sono 1.800 le startup innovative in Italia

Secondo i dati diffusi dal MISE in collaborazione con Unioncamere e InfoCamere, sono 1.815 le startup innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese. I dati sono riferiti al 30 settembre 2018.

La quasi totalità delle startup ha scelto la procedura di costituzione online, servendosi della piattaforma startup.registroimprese.it. Le imprese registrate online sono state 1.511, mentre 371 sono le imprese che si sono fatte affiancare dal servizio di Assistenza Qualificata alle Imprese della Camera di Commercio di zona per completare la fase di costituzione. Soltanto 26 imprese hanno scelto di costituirsi secondo la procedura ordinaria, ovvero tramite un atto pubblico redatto da un notaio.

Banca IFIS Impresa

 

Una procedura di costituzione online, gratuita e veloce

Il successo della procedura di costituzione online è dovuto sia alla semplicità d’accesso, sia alla sua gratuità. Grazie alle semplificazioni introdotte tra il 2016 e il 2017, per costituire una startup innovativa in forma di srl è sufficiente seguire i diversi passaggi indicati nella piattaforma dedicata.

La procedura permette di redigere e di sottoscrivere online sia lo statuto sia l’atto costitutivo dell’azienda, di usare un modello standard personalizzabile e di firmare digitalmente i documenti. Gli imprenditori dovranno soltanto aspettare qualche giorno affinché la Camera di Commercio verifichi il possesso dei requisiti per il riconoscimento dello status di startup innovativa e quindi per potersi iscrivere presso la sezione speciale.

I dati diffusi dal MISE mostrano grosse differenze tra le regioni italiane, sia nel numero di imprese registrate attraverso la procedura online, sia nei tempi necessari per la verifica della Camera di Commercio e la conseguente iscrizione presso la sezione speciale del Registro delle Imprese. In media, servono 30 giorni per completare il controllo dei requisiti richiesti alle startup innovative, ma si va dalle poche ore necessarie in provincia di Pesaro-Urbino, fino ai 5 mesi necessari a Napoli.

Nel trimestre luglio-settembre 2018 il 40% delle startup ha scelto la nuova procedura di costituzione online. Le regioni più digitali sono state Sardegna, Molise e Liguria, con percentuali comprese tra il 55 e il 70% del totale, mentre le regioni in cui la procedura digitale è stata meno adottata ci sono Abruzzo (31%), Emilia-Romagna (25%) e Umbria (16%).

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock