Al Via “Botteghe Digitali” con Panificio Follador

Il primo e-commerce del pane parte da Pordenone.

Redazione MondoPMI
0
0

Come si può portare innovazione nella produzione di uno dei beni più semplici e comuni, come il pane? Acqua, farina, lievito e l’arte del panettiere. Verrebbe da dire che l’eccellenza delle materie prime sia tutto quello che serve per fare un grande prodotto, ma così non è. Ed è qui che sono entranti in gioco i coach di Botteghe Digitali e i consulenti di Banca IFIS nello sviluppo della strategia di Panificio Follador.

Oggi la storia di Antonio Follador e della sua bottega del pane è la prima protagonista della web serie Botteghe Digitali, firmata dalla regista Cristina Redini, che racconta il percorso di accelerazione digitale degli 11 artigiani selezionati per il progetto di Banca IFIS.

 

Il Panificio Follador

La storia di Antonio e del suo panificio di Pordenone è una storia di passione, di ricerca e di lavoro quotidiano che inizia oltre mezzo secolo fa. Le sue ricette, infatti, custodiscono un segreto di produzione che si tramanda di generazione in generazione per studiare e realizzare ogni giorno prodotti di alta qualità, con un occhio di riguardo per la sostenibilità ambientale e la salute del consumatore finale.

Per farlo, Antonio Follador ha scelto di coltivare una selezione di grani antichi e pregiati e di macinarli a pietra direttamente in un piccolo mulino di proprietà in modo che la farina rimanga integra e mantenga tutte le sostanze nutritive. Ed è con questa materia prima eccezionale che il Panificio Follador produce pani, torte, pasticceria e prodotti da forno dal gusto e dalle caratteristiche uniche.

“Il mio obiettivo è fare il pane buono” ha sempre detto Antonio. Il suo sogno, invece, era quello di farlo assaggiare a più persone possibile.

 

Il processo di innovazione

È dal sogno di Antonio che è nato il percorso di innovazione del Panificio Follador, intrapreso insieme al coach Luca De Pietro. Com’è possibile portare in tutta Italia i suoi prodotti da forno? Con un e-commerce, ovviamente, e con un innovativo sistema di abbonamento che consente alle persone di acquistare la propria lista dei pani e dei prodotti dolci on line e riceverli comodamente a casa. Proprio così è nato “Pane in cassetta“.

Ovviamente non è stato facile arrivare alla realizzazione del sito e della sua area dedicata alla vendita, ma l’obiettivo era ambizioso e condiviso da tutti: realizzare uno dei primissimi siti finalizzato “semplicemente” a vendere pane buono in tutta Italia.

Ora che il sito è ufficialmente on line inizia una nuova fase, altrettanto importante e sfidante, cioè la sua comunicazione e la sua promozione, affinché più persone possibile possano venire a conoscenza del progetto e decidere di acquistare il “Pane in cassetta” di Antonio.

La storia del Panificio Follador e il suo percorso di innovazione, iniziato a febbraio e tutt’ora in pieno svolgimento, sono stati abilmente condensati nella prima puntata della web series di Botteghe Digitali, visibile sul canale Youtube del progetto.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: www.panificiofollador.it