Africa e Golfo Persico nuove mete per l’export italiano

Redazione MondoPMI
0
0

L’export italiano per crescere dovrebbe sfruttare nuove opportunità emergenti. I prodotti della nostra manifattura sono ritenuti molto interessanti dai Paesi del Golfo Persico, come Qatar, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti. Ultimamente, inoltre, si sta consolidando una sostanziale domanda proveniente dal continente africano.

La crisi economica degli ultimi anni ha notevolmente aumentato l’incidenza delle esportazioni per le nostre aziende, sia per quelle di grandi dimensioni, ma anche per le piccole e medie imprese. I dati sulle vendite all’estero sono in costante aumento, soprattutto per quanto riguarda il peso totale che queste hanno nelle aziende. Fino a qualche anno fa l’internazionalizzazione era vista come un rischio per molte delle nostre aziende, oggi può essere determinante per il futuro delle stesse. La vita o la morte di un’attività produttiva può infatti dipendere esclusivamente dai risultati ottenuti nei mercati esteri. Oggi esistono studi e classifiche legate alle opportunità offerte dalle esportazioni. In Italia l’export ha contribuito alla crescita del Pil per il 42%.

Sace (società pubblica che offre servizi assicurativi e finanziari per le imprese esportatrici) ha creato l’Export Opportunity Index, per classificare i Paesi esteri sui quali scommettere, attraverso un punteggio che va da 0 a 100.

Secondo Sace nel 2015 le esportazioni di beni da parte delle aziende italiane cresceranno del 3,9%, tasso in notevole crescita rispetto al 2014. Le previsioni dicono che questo trend continuerà anche nel periodo 2016-18 raggiungendo il 5%. Per questo è fondamentale per le imprese non solo evitare possibili rischi, ma anche cogliere le migliori opportunità che i mercati esteri sono in grado di offrire.

Analizzando la situazione attuale attraverso l’indice proposto da Sace, possiamo vedere che 39 Paesi superano il punteggio di 65 e rappresentano il 73% delle esportazioni italiane.

Nella classifica troviamo oltre a economie consolidate come Regno Unito e Germania, rispettivamente seconde e terze, possiamo identificare anche paesi come l’Arabia Saudita che si trova al primo posto, gli Emirati Arabi (terzi con la Germania) e al settimo posto il Quatar.

I Paesi dell’area del “Golfo” rappresentano sicuramente una grande opportunità: investono in Italia e vogliono aumentare i rapporti commerciali con il nostro paese, ma vogliono soprattutto avere prodotti Made in Italy.

Anche l’Africa rappresenta sicramente un’importante opportunità per il futuro dell’export del nostro Paese. Le esportazioni di prodotti della meccanica strumentale sono previsti in crescita nei Paesi del Nord Africa, ma anche i paesi dell’Africa Subsahariana fanno pensare a trend positivi. Questa rappresenta sicuramente una bella notizia per le aziende del nostro Paese, che vedono continuare a crescere i potenziali mercati di sbocco dei nostri prodotti: per questo motivo è importante continuare ad analizzare i mercati esteri cercando di cogliere qualsiasi nuova opportunità che si dovesse affacciare.