Business plan: cos’è e a cosa serve?

Il documento strategico alla base di qualsiasi attività d'impresa

Redazione MondoPMI
0
0
business plan

Il business plan è il documento che viene redatto per presentare un’iniziativa imprenditoriale, la sua identità, il suo mercato e i suoi obiettivi. Può essere creato a uso interno dell’azienda, così da fungere da riferimento per le attività di programmazione e di gestione, oppure può essere usato per entrare in relazione con gli stakeholders esterni, tipicamente i finanziatori.

Cos’è il business plan

Il business plan è un documento strategico, la cui struttura non è fissa. Un piano di business può essere più o meno articolato a seconda della complessità del mercato o del progetto imprenditoriale. In linea generale, un business plan dovrebbe contenere:

  • una descrizione dettagliata del progetto, con la presentazione dell’azienda e dei suoi obiettivi (a breve, medio e lungo termine);
  • i risultati dell’analisi di mercato condotta in precedenza;
  • i prodotti/servizi che si vogliono introdurre sul mercato, le strategie di posizionamento scelte e le modalità di distribuzione;
  • gli investimenti necessari nella fase di avvio e quelli previsti per i primi 3/5 anni di attività;
  • un piano economico-finanziario, con l’elaborazione di uno Stato Patrimoniale e di un Conto Economico previsionali;
  • un piano di sviluppo futuro dell’attività.

All’interno del business plan confluiscono quindi sia i risultati delle analisi di fattibilità, sia le previsioni di vendita e di crescita dell’azienda. Molti dei dati contenuti all’interno del documento sono basati su stime e previsioni, quindi è importante fare una revisione periodica del piano, in modo da aggiornarne i contenuti sulla base delle nuove informazioni raccolte.

Banca IFIS Impresa

 

A cosa serve il business plan

Il business plan non è solo un utile strumento per mettere nero su bianco le decisioni strategiche del management e per guidare le attività dell’azienda, ma è anche il documento da elaborare con la massima attenzione se si hanno bisogno di investitori esterni.

Per decidere se accordare o meno un finanziamento, banche o investitori privati analizzano in dettaglio i contenuti del business plan, concentrandosi in particolare sulle previsioni dei risultati economico-finanziari dell’attività, sulla strategia messa a punto dal management e sul piano di sviluppo indicato nel documento. Nel complesso, queste informazioni permettono di valutare la solidità del progetto imprenditoriale e la capacità del management di leggere il mercato e di dar vita a un’impresa di successo.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock