Creare una startup nel 2019: documenti e procedura

Gli imprenditori che vogliono costituire una startup innovativa sotto forma di srl possono farlo online o assistiti da un notaio.

Redazione MondoPMI
0
0
creare una startup nel 2019

Quali documenti servono per creare una startup nel 2019 e come funziona?

I documenti richiesti per creare una startup

Dal 2016 gli imprenditori che vogliono dar vita a una startup innovativa sotto forma di srl possono farlo direttamente online, con una procedura semplificata. Rimane comunque valida la possibilità di costituire la società da un notaio.

Indipendentemente dal tipo di procedura scelta, per creare una startup bisogna essere in possesso di:

  • un indirizzo PEC;
  • firma digitale del/dei sottoscrittore/i;
  • atto costitutivo e statuto, redatti da un notaio oppure creati usando il modello tipizzato messo a disposizione sul portale startup.infocamere.it;
  • business plan;
  • dichiarazioni che accertano il possesso dei requisiti richiesti;
  • documento di identità e codice fiscale della persona che si occuperà della registrazione dell’impresa.
Banca IFIS Impresa

 

La procedura di creazione: dal notaio o online

La procedura di creazione può essere fatta online, sul portale dedicato startup.infocamere.it. Gli startupper possono scegliere se procedere alla registrazione in autonomia oppure se richiedere l’assistenza della CCIAA. La Camera di Commercio si occupa della verifica della correttezza dell’atto e dello statuto presentati, provvede alla registrazione della startup e all’invio della pratica di costituzione presso l’Agenzia delle Entrate.

Se si decide di farsi assistere dalla Camera di Commercio si ha anche l’iscrizione immediata presso la sezione speciale del Registro delle Imprese e tempi ridotti per l’iscrizione (se si sceglie la procedura “fai da te” i tempi per l’iscrizione presso il Registro delle Imprese si allungano fino a 10 giorni).

In alternativa, ci si può rivolgere a un notaio che si occuperà della redazione dell’atto costitutivo, dello statuto e della gestione di tutti gli aspetti burocratici legati alla nascita della società. A differenza di quanto accade se si sceglie la procedura online, che è gratuita, quando si va dal notaio bisogna mettere in preventivo le spese notarili. Se non si ha esperienza nella creazione di startup e non si conosce in dettaglio la procedura online è il caso di valutare se affidarsi a un professionista.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock