Efficienza energetica: un’opportunità per le PMI

Il rispetto delle norme aumenterà investimenti, occupazione e risparmio in bolletta.

Redazione MondoPMI
0
0
efficienza-energetica

Il nuovo target europeo sull’efficienza energetica per il 2030 è stato vincolato dall’Unione Europea. L’obiettivo è quello di ridurre i consumi del 30%, con un incremento di 3 punti percentuali rispetto al 27% stabilito dal consiglio Europeo nel 2014. Questo innalzamento della soglia, secondo quanto presentato da un rapporto del Joint Research Center della Commissione Europea, è dovuto al recente raggiungimento degli obiettivi di efficienza fissati in precedenza per il 2020.

LE OPPORTUNITÀ PER LE PMI

Questo nuovo scenario, secondo Rete Impresa Italia, presenta delle interessanti opportunità per le PMI per quanto riguarda investimenti, occupazione e risparmio in bolletta. Rete impresa Italia, il soggetto che rappresenta le principali organizzazioni datoriali delle micro, piccole e medie imprese italiane, è intervenuta all’Audizione presso la Commissione Industria del Senato in merito alle proposte sulle Direttive Europee relative all’efficienza energetica e alla prestazione energetica nell’edilizia.

[BannerArticolo]

Nell’audizione è stata evidenziata la necessità di uniformare gli obblighi tra tutti i Paesi dell’Unione Europea, permettendo l’utilizzo efficace del meccanismo degli incentivi sulle detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche. Inoltre ridefinire in questo modo la normativa consentirebbe a 200.000 PMI del settore dei servizi energetici di operare in un mercato di libera concorrenza, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica e portando benefici anche ai consumatori.

Dalla proposta di applicazione della nuova normativa su fatturazione e misurazione è invece stata esclusa l’energia elettrica, anche se tali aspetti, secondo Rete Impresa Italia, sono fondamentali per le politiche di efficientamento energetico e per la tutala del consumatore finale.

LA RISTRUTTURAZIONE DELL’EFFICIENZA ENERGETICA NELL’EDILIZIA

È prevista una strategia di ristrutturazione a lungo termine per la prestazione energetica degli edifici, ma per una sua completa implementazione Rete Impresa Italia ritiene necessaria la rimozione di alcuni ostacoli quali:

  • limiti di accesso al credito;
  • assenza di contrattualistica specializzata;
  • incertezza normativa;
  • assenza di una strategia stabile;
  • mancanza di coordinamento tra incentivi, benefici concreti e tempi di recupero;
  • limiti operativi nell’utilizzo delle reti.

I nuovi obiettivi di efficienza energetica possono essere un incentivo per tutte le imprese al miglioramento e alla crescita della propria impresa, sia in termini di investimenti che di riduzione dei costi.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock