I Millennials trainano la ripresa economica

Nel secondo trimestre quasi 300 aziende al giorno sono state create da Under 35

Redazione MondoPMI
0
0
millennials sharing economy

Con quasi 300 aperture di nuove aziende al giorno, i giovani sotto i 35 anni diventano il motore della ripresa economica in Italia.

Da una ricerca del Censis realizzata per il Padiglione Italia ad Expo intitolata “Vita da Millennials: web, new media, startup e molto altro” appare chiaro come i giovani abbiano già la maturità per ricoprire un ruolo importante nello sviluppo del Paese.

I Millennials sono i giovani nati da metà anni ’80 fino agli inizi del 2000 che fanno parte della cosiddetta Generazione Y. Hanno tutti età inferiore ai 35 anni e, da quanto è emerso dalla ricerca, riescono ad adattarsi meglio al mercato del lavoro. Sono disponibili ad occupare ruoli diversi rispetto al loro livello di studio pur di rimanere attivi e accettano lavori temporanei per guadagnare qualcosa.

I giovani si adattano velocemente, sono cresciuti nell’era di Internet e sono già pronti e coscienti dei nuovi paradigmi del mercato che mette la Rete al centro della trasformazione digitale che sta avvenendo in tutto il mondo. Sono i protagonisti della sharing economy, ma sono pronti anche a lanciarsi in prima persona nel mercato creando imprese e nuovi posti di lavoro.

Nel secondo trimestre 2015 sono state create quasi 32mila imprese da persone con meno di 35 anni, quasi 300 al giorno, in aumento del 3,6% rispetto al trimestre precedente e più della metà del saldo tra imprese nate e cessate nel periodo analizzato. La crescita è diffusa in tutto il territorio nazionale soprattutto al Sud dove circa il 40% delle aziende è nato dall’idea di un giovane imprenditore. Ad oggi si contano circa 594mila aziende costituite da Under 35 che sono circa il 9,8% di tutto il tessuto imprenditoriale italiano; anche se burocrazia e precarietà mettono freno alla crescita economica i giovani si stanno impegnando con la loro forza nel progetto che farà ripartire l’Italia.