Indice Istat Industria: crescono fatturati e ordinativi

Bene il mercato interno, fatturato a quasi +5% rispetto al 2015.

Redazione MondoPMI
0
0
indice-industria-istat

Secondo i dati Istat pubblicati questa mattina relativi al mese di novembre, nell’industria è stato rilevato un aumento significativo sia del del fatturato (+2,4%), che degli ordinativi (+1,5%).

Ottime notizie dunque, soprattutto leggendo in dettaglio il bollettino dell’Istituto di Statistica: è soprattutto il mercato interno a spingere il settore verso l’alto. Il fatturato aumenta del +3,1% rispetto ad ottobre 2016 mentre dall’estero di riparte con un timido +0,9%.

Di segno opposto i dati relativi agli ordinativi: +2,4% da fuori confine contro il +1% italiano, quindi meno ordini ma più significativi dal punto di vista della fatturazione dentro i confini nazionali.

[BannerArticolo]

l’ultimo trimestre 2016

Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo del fatturato aumenta dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti (-0,1% per il fatturato interno e +0,7% per quello estero); quello degli ordinativi diminuisce del 2,3%. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 come a novembre 2015), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 3,9%, con un incremento del 4,8% sul mercato interno e del 2,2% su quello estero.

Dando uno sguardo agli indici destagionalizzati del fatturato si notano incrementi congiunturali per tutti i raggruppamenti principali di industrie, particolarmente rilevanti per l’energia (+4,2%). L’indice grezzo del fatturato cresce, in termini tendenziali, del 3,9%: il contributo più ampio a tale incremento viene dalla componente interna dei beni strumentali.

Per il fatturato l’incremento tendenziale più rilevante si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+13,6%); l’unica flessione riguarda, invece, le attività estrattive (-3,5%).

Nel confronto con il mese di novembre 2015, l’indice grezzo degli ordinativi si mantiene sostanzialmente stabile (+0,1%). L’incremento più rilevante si registra nella fabbricazione di apparecchiature elettriche (+11,6%), mentre la flessione maggiore si osserva nell’elettronica (-54,7%).

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image Credit: shutterstock