Internazionalizzazione fiere Emilia Romagna: nuove opportunità PMI

Attivo dal 9 marzo il bando internazionalizzazione fiere

Redazione MondoPMI
0
0
internazionalizzazione fiere emilia romagna

Pubblicato il bando per l’erogazione di contributi a progetti di internazionalizzazione delle fiere in Emilia Romagna; il bando rafforzerà la capacità di attrazione delle fiere regionali rispetto ai clienti stranieri, aumentando quindi le prospettive per le esportazioni delle PMI: sappiamo infatti che il sistema fieristico è per la stragrande maggioranza delle piccole e medie imprese l’ambito di contatto privilegiato con clienti esteri.

Il 9 marzo scorso la Regione Emilia Romagna ha pubblicato il Bando per la concessione di contributi a progetti di internazionalizzazione del Sistema fieristico regionale sui mercati esteri “Fiere e Filiere 2018-2019”. Il fine ultimo di questa manovra è di aumentare le opportunità di commercio, collaborazione e investimento delle PMI emiliano-romagnole, soprattutto riguardo all’estero.

Come funziona il bando per l’internazionalizzazione delle fiere in Emilia Romagna?

Il bando è destinato alle società fieristiche emiliano-romagnole (con riferimento alle sole manifestazioni internazionali) e agli organizzatori di manifestazioni fieristiche, anche non romagnoli, limitatamente alle fiere che si svolgono in Emilia Romagna. I progetti finanziabili sono quelli che mirino all’internazionalizzazione della fiera di riferimento. La proposta progettuale deve definire chiaramente il percorso di internazionalizzazione, prevedendo un insieme di azioni che abbiano ricadute importanti sul sistema produttivo regionale.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Il contributo previsto sarà del 40% delle spese sostenute per il singolo soggetto promotore o del 50% per le compartecipazioni di più soggetti, per un massimo di 100.000 euro. Il bando è aperto a sportello, la scadenza per i termini di partecipazione è prevista il 31 luglio 2018, salvo l’esaurimento preventivo dei fondi. Ogni partecipante potrà proporre al massimo due progetti e le domande di partecipazione vanno inviate tramite posta certificata.

Internazionalizzazione fiere Emilia Romagna: i benefici per le PMI

Il bando si rivolge ai progetti riferiti alle manifestazioni fieristiche di carattere internazionale, con la prerogativa che siano volti a supportare e accrescere le opportunità commerciali, di collaborazione industriale e di investimento delle PMI dell’Emilia Romagna. Nello specifico, un progetto può essere ammesso al bando soltanto se la proposta evidenzia quale sia il potenziale contributo alla promozione internazionale delle PMI emiliano-romagnole, delle filiere produttive o del sistema produttivo regionale. Le fiere rappresentano occasioni fondamentali per le PMI per scoprire nuove opportunità di crescita e potenziamento. Per questo motivo, la concessione di tali contributi agli organizzatori di manifestazioni fieristiche in Emilia Romagna potrà avere un impatto significativo nello sviluppo imprenditoriale della regione.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock