Istat: fiducia in crescita per imprese e consumatori

Imprese e consumatori sempre più ottimisti: è arrivata la ripresa?

Redazione MondoPMI
0
0

Respirano un clima di generale positività le attività economiche nel mese di luglio, e c’è anche chi parla di dati superiori alle aspettative. A rivelarlo, sono i dati Istat sulla fiducia dei consumatori e delle imprese.

Nel dettaglio, l’indice del clima di fiducia dei consumatori è passato dai 110,2 punti di giugno a 111,3 attuali, mentre l’indice composito del clima di fiducia delle imprese, è cresciuto da 101,2 punti a 103,3. L’indice (Iesi, Istat economic sentiment indicator) sintetizza le serie dei saldi destagionalizzate e standardizzate che compongono il clima di fiducia delle aziende per quanto riguarda il settore manifatturiero, delle costruzioni, dei servizi e del commercio al dettaglio.

Per quanto riguarda le imprese, in particolare, il clima positivo si sta riversando in tutti i settori in misura diversa:

  • La crescita più marcata di rileva nel settore delle costruzioni, dove l’indice passa da 121,6 punti a 126,2, soprattutto riguardo gli ordini e i piani di costruzione.
  • Nei servizi di mercato si passa da 105,1 punti a 108,6, con un risultato ascrivibile al miglioramento di tutte le componenti del clima, tra cui i saldi dei giudizi e le attese sul livello degli ordini.
  • Un lieve aumento si registra anche per il commercio al dettaglio, soprattutto in relazione al saldo dei giudizi sulle vendite correnti. Diminuisce, invece, quello relativo alle aspettative sulle vendite future.
  • Cresce anche la manifattura, con l’indice in lieve miglioramento da 102,9 a 103,1. Sono in crescita anche le attese sulla produzione per le imprese del settore, dove l’indice passa dai  9 punti di giugno ai 10 di luglio.

Nonostante il generale entusiasmo per i dati diffusi dall’Istat, c’è comunque chi ritiene importante mantenersi su toni più cauti. Non resta altro che capire se i dati di agosto confermeranno il clima positivo del mese corrente.

Photocredits Shutterstock