Industria 4.0: Italia, Francia e Germania insieme

Il ruolo delle PMI sarà fondamentale per la crescita dell’industria europea, sfruttando le soluzioni offerte dall’Industria 4.0.

Redazione MondoPMI
0
0
piano industria 4.0

Italia, Germania e Francia, attraverso i rispettivi piani d’azione Piano Industria 4.0, Platform Industrie 4.0 e Alliance Industrie du Futur hanno raggiunto un accordo, siglato con la firma di un piano d’azione congiunto, per promuovere il Piano UE in tema di manifattura digitale.

L’input della collaborazione è stata la Conferenza “Digitising Manufacturing in the G20” tenutasi a Berlino lo scorso marzo. Durante la conferenza è stato sviluppato il comune piano d’azione, il quale è stato recentemente adottato dallo Steering Committee della cooperazione nel corso della riunione inaugurale a Torino.

Un team composto da esperti provenienti dai tre paesi collaborerà su temi chiave che riguardano l’Industria 4.0, quali la standardizzazione, il coinvolgimento delle piccole e medie imprese e il supporto alle policy di livello europeo.

I primi risultati della cooperazione, secondo il Ministero dello Sviluppo Economico, saranno visibili a partire dal primo semestre del 2018. Sarà quindi costituito un team che a partire dai risultati già ottenuti della collaborazione tra le tre nazioni, svolgerà vari incarichi, nello specifico:

  • individuare gli standard rilevanti;
  • unificare le attività di standardizzazione ;
  • lavorare sull’armonizzazione del quadro amministrativo;
  • elaborare modelli per l’’inclusione delle piccole e medie imprese nel campo della standardizzazione.

[BannerArticolo]

Un secondo gruppo di lavoro opererà nell’integrazione delle PMI per il raggiungimento della digitalizzazione interna e dei processi, analizzerà i casi di utilizzo dei modelli 4.0 nei paesi coinvolti, trasmetterà e completerà gli scenari di Industria 4.0, pubblicizzando un network internazionale di test-infrastructures.

Il ruolo delle PMI in industria 4.0

Il ruolo delle PMI è fondamentale per la crescita dell’industria europea, a patto che queste ricevano supporto per capire e sfruttare le soluzioni offerte dall’Industria 4.0, ed è per questo motivo che il piano triennale ha previsto dei meccanismi per coinvolgerle nella quarta rivoluzione industriale.

Infine, un ulteriore insieme di esperti condividerà le migliori pratiche per quanto riguarda policy e programmi attuativi in tutti i campi e livelli, coordinando le posizioni dei tre paesi protagonisti sia all’ interno del Unione sia nei forum internazionali. Date queste premesse, la cooperazione sarà un passo logico e naturale per portare i Paesi nell’avanguardia dello sviluppo tecnologico dell’ industria 4.0.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock