Piano Junker: accordo per l’accesso al credito delle Pmi

Cdp e Fei attivano una piattaforma di investimento per oltre 6 miliardi euro.

Redazione MondoPMI
0
0
accesso-al-credito-pmi

Buone notizie per le Pmi: è stato firmato l’accordo che agevola l’accesso al credito per tutte le imprese di piccole e medie dimensioni presenti nel territorio nazionale.

IL PIANO JUNKER

E’ stato ufficialmente siglato l’accordo di garanzia in favore delle piccole e medie imprese nell’ambito dell’Investment Plan for Europe (il cosiddetto Piano Juncker) tra la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) alla presenza del ministro dell’economia e le finanze Gian Carlo Padoan. Oltre a quest’ultimo, i protagonisti di tale firma sono Jyrki Katainen, Vice Presidente della Commissione Europea, Fabio Gallia, Amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti e Dario Scannapieco, Presidente del Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI).

A seguito di tale accordo, viene attivata la “Efsi Thematic Investment Platform for Italian SMEs“, piattaforma di investimento che permetterà alle piccole e medie imprese nazionali di sviluppare investimenti per un importo pari circa a 6 miliardi di euro. Questo sarà reso possibile grazie all’implementazione di un sistema di garanzie e iniziative di risk-sharing che permetterà così all’Italia di essere la prima nazione in Europa promossa dall’unione tra un Istituto Nazionale di Promozione (Cassa Depositi e Prestiti) e un’istituzione europea, il gruppo Bei.

[BannerArticolo]

Le risorse messe a disposizione nell’ambito del Piano Junker grazie al Cosme, offriranno contro-garanzie alle istituzioni finanziarie che decidono di supportare le Pmi nell’accesso al credito e permettergli di implementare nuovi investimenti. Vengono dunque stanziati circa 225 milioni per tale operazione e il primo soggetto che ne beneficerà sarà proprio il Fondo Centrale di Garanzia per le Pmi. Quest’ultimo, acquistando la contro-garanzia di Cdp e Fei per un importo massimo di 3 miliardi di euro, amplierà la possibilità di supportare le piccole e medie imprese nazionali nell’accesso al credito.

“Gli investimenti sono la principale leva di cui disponiamo per favorire la crescita economica e creare occupazione. Rappresentano il modo migliore per portare i finanziamenti al tessuto produttivo diffuso delle piccole e medie imprese italiane” è quanto ha dichiarato Gian Carlo Padoan a seguito dell’accordo.

Image Credit: shutterstock

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<