Servizi: cresce il fatturato nel II trimestre 2016

Istat conferma la crescita già evidenziata nel 2015.

Redazione MondoPMI
0
0
fatturato-servizi

Sono segnali di crescita, quelli che arrivano dall’Istat sul settore dei servizi a livello nazionale. Il consueto report trimestrale sul fatturato dei servizi, infatti, segnala che nel periodo aprile – giugno l’indice destagionalizzato è cresciuto dell’1,0% rispetto ai mesi compresi tra gennaio e marzo 2016. Il dato, inoltre, fa registrare un’accelerazione della crescita anche rispetto ai due trimestri precedenti. I numeri del comparto sono in crescita anche se considerati su base annua: rispetto allo stesso periodo del 2015, infatti, nel secondo trimestre del 2016 l’indice generale del fatturato dei servizi è in aumento del 2,0%.

Le buone notizie riguardano vari ambiti all’interno del settore, infatti si evidenzia una variazione congiunturale positiva per il Trasporto aereo, in crescita del +3,0%, per i Servizi postali e Attività di corriere, con +1,9%, per la Manutenzione e riparazione di autoveicoli, in aumento del +1,3%, per i Servizi di informazione e comunicazione, segnalati a +0,6%, e per il Commercio all’ingrosso, con una leggera crescita del +0,2%. L’unica variazione congiunturale negativa per il comparti è quella registra per il Trasporto marittimo e per vie d’acqua, in calo del -1,0%.

Confrontando i dati con quelli del secondo trimestre del 2015, è possibile rilevare anche che l’indice del fatturato è in crescita del 3,5% per i servizi collegati al Commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli, dello 0,9% per i Servizi di informazione e comunicazione, dello 0,4% per le Attività professionali, scientifiche e tecniche e dello 0,1% per i servizi di Trasporto e magazzinaggio. È in calo dell’1,0%, invece, l’Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione e dello 0,2% per le attività di Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese.

Dopo il periodo negativo del biennio 2013 – 2014, quindi, il fatturato dei servizi prosegue nella tendenza positiva intrapresa nel corso del 2015, nella speranza che i numeri continuino a far registrare performance positive in grado di allontanare la crisi.

Image Credit: shutterstock