Startup innovative in aumento: il secondo semestre 2018

Il Rapporto trimestrale di MISE e InfoCamere

Redazione MondoPMI
0
0
startup innovative

È stato pubblicato il rapporto sulle startup innovative relativo al secondo semestre 2018. L’analisi è stata realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico e da InfoCamere, con la collaborazione di Unioncamere.

Startup innovative: superata quota 9 MILA nel secondo semestre 2018

Il cruscotto di indicatori statistici di MISE e InfoCamere raccoglie i dati nazionali relativi alle startup innovative. Se già nel primo trimestre 2018 sfioravano le 9 mila unità, questa quota è stata superata tra aprile e giugno. I dati, aggiornati al 4 luglio 2018, rivelano infatti che le startup innovative italiane iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese risultano essere 9.396. L’aumento registrato è stato del +5,9% rispetto a marzo, per un totale di 499 nuove startup. In totale, il capitale sociale sottoscritto ha raggiunto i 521,6 milioni di euro (+5% rispetto al trimestre precedente).

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Startup innovative: settori di appartenenza

L’incidenza delle startup innovative è più rilevante in alcuni settori economici. In particolare, le startup innovative che si occupano di servizi alle imprese rappresentano il 7,6% di tutte le nuove società. Per il manifatturiero, la percentuale è invece del 4,7%. Considerando i settori definiti dalla classificazione Ateco 2007, l’incidenza delle startup innovative è ancora più elevata. In particolare, le startup innovative rappresentano il 66,1% delle imprese che si occupano di ricerca e sviluppo. Inoltre, è una startup innovativa una nuova azienda su tre nel settore della fabbricazione di computer, mentre rappresentano il 32,9% quelle che si occupano della produzione di software.

Incidenza delle startup innovative per regione

È il Trentino Alto Adige la regione con un’incidenza più elevata di startup innovative sul totale delle società di capitali con meno di cinque anni e cinque milioni di fatturato annuo: la percentuale raggiunge infatti il 5,25%. Fanno seguito il Friuli Venezia Giulia con il 4,83%, le Marche con il 3,92% e l’Emilia Romagna con il 3,64%. In termini assoluti, rimane la Lombardia la prima regione per numero di startup innovative con 2.286 startup iscritte nell’apposita sezione del Registro delle Imprese, quasi un quarto del totale nazionale.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock