Welfare Aziendale: le PMI investono nei dipendenti

Senso di appartenenza e produttività aumentano se sostenute dall'azienda.

Redazione MondoPMI
0
0
welfare-aziendale

E’ stato presentato ufficialmente martedì 8 Marzo il Rapporto Nazionale 2016 Welfare Index Pmi, dal quale emerge come il welfare aziendale sia in piena evoluzione, al contrario di quello pubblico che, invece, appare ancora in crisi. La ricerca è stata condotta da Innovation Team, e promossa da Generali con la partecipazione di Confagricoltura e Confindustria, su un campione di 2.140 imprese attive nei tre settori produttivi: industria, commercio e agricoltura.

Il Welfare Index Pmi è l’indice che rileva il livello di welfare aziendale nelle piccole medie imprese italiane al fine di divulgarne la cultura e, di conseguenza, migliorare il benessere generale del Paese.

Secondo il rapporto stilato dagli esperti di Innovation Team, sono in costante aumento le PMI interessate a fare investimenti per incrementare il benessere dei propri dipendenti, delle loro famiglie e delle comunità locali. Sono state esaminate dallo studio dieci aree d’intervento più frequenti: formazione e sostegno alla mobilità (nel 64,1% del campione), assicurazioni per dipendenti e famiglie (53%), sostegno economico (46,2%), conciliazione lavoro-famiglia (4,9%), tutela delle pari opportunità e sostegno ai genitori (18,5%), sicurezza e prevenzione (38%), integrazione sociale (14,1%), salute (38,8%), previdenza integrativa (40,4%) e, infine, welfare allargato al territorio (15%).

Il 45% delle aziende intervistate è risultato attivo in quattro aree di welfare aziendale, mentre l’11% fortemente attivo grazie ad attività rivolte ai propri dipendenti in oltre sei ambiti. I risultati non mostrano differenze tra Nord e Sud Italia, ma indicano piuttosto sostanziali diversità a seconda della grandezza delle aziende, più dinamiche sono apparse quelle con oltre 100 dipendenti. Da un lato, investire nel welfare contribuisce a contenere i costi del lavoro e a ottenere benefici fiscali e dall’altro, invece, permette di fidelizzare il personale, aumentare il senso di appartenenza all’azienda e incrementare la qualità del lavoro e la produttività.

E’ dunque vivace e dinamico il panorama sul welfare aziendale nelle PMI, merito anche degli importanti incentivi fiscali previsti dalla Legge di Stabilità 2016 a favore della diffusione di strumenti innovativi di promozione e tutela sociale nel sistema imprenditoriale italiano.

Image Credit: shutterstock