Agrilevante: il meglio dell’agricoltura mediterranea in una fiera

Negli ultimi anni il numero delle aziende espositrici italiane e straniere è aumentato notevolmente, da 251 del 2011 a 328 nel 2017.

Redazione MondoPMI
0
0
agrilevante fiera

È sempre più vicino l’appuntamento con Agrilevante, l’Esposizione Internazionale di macchine, impianti e tecnologie per la filiera agricola.

Agrilevante si tiene dal 10 al 13 ottobre a Bari, ed è la più importante tra le manifestazioni dedicate al settore primario che si svolgono ogni anno nel bacino del Mediterraneo. Ospita più di 300 aziende in un’area espositiva di 50 mila metri quadrati, e copre ben 6 filiere produttive: cerealicola, energetica, olivicolo olearia, ortofrutticola, enologica e zootecnica.

L’intento di Agrilevante è quello di offrire un panorama completo di soluzioni efficaci per l’intero ciclo produttivo: dalla preparazione del terreno per la semina, all’irrigazione e trattamento delle colture, fino alle fasi di raccolta, trasporto e prima lavorazione dei prodotti.

Negli ultimi anni il numero delle aziende espositrici italiane e straniere è aumentato notevolmente, da 251 del 2011 a 328 nel 2017, così come quello dei visitatori che è quasi duplicato, da 41 mila nel 2011 a 71 mila nel 2017.

 

Banca IFIS Impresa

 

AGRILEVANTE APP, PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI

Agrilevante sposa la tecnologia e crea un app per permettere ai suoi visitatori di restare aggiornati sulle iniziative e le novità della rassegna. L’app permette di conoscere dati e orari degli eventi, scaricare i biglietti, contattare gli uffici della segreteria organizzativa, leggere le ultime notizie sulla fiera e avere informazioni su iniziative e contest. Con l’app è possibile anche conoscere le aziende espositrici e la loro collocazione all’interno dei padiglioni, ma anche organizzare una lista di appuntamenti di interesse e scaricare comodamente tutti i materiali di Agrilevante.

COME PARTECIPARE AD AGRILEVANTE?

L’ingresso ad Agrilevante è gratuito e aperto a tutti. Per facilitare la partecipazione ed evitare code, la segreteria della manifestazione ha attivato un servizio di registrazione online, disponibile nel sito della fiera, che prevede l’invio all’indirizzo di posta dell’utente di un biglietto elettronico dotato di QR code.

I TEMI DELL’EDIZIONE 2019

Il focus di Agrilevante 2019 saranno le biomasse e l’economia circolare. Negli eventi organizzati da FederUnacoma, l’associazione nazionale dei costruttori di macchine per l’agricoltura che ogni anno si occupa dell’organizzazione di Agrilevante, il tema delle risorse energetiche rinnovabili e dei modelli di economia circolare sono presenti in modo costante grazie proprio alla partnership con Itabia, l’Italian Biomass Association, che promuove e coordina attività di ricerca e divulgazione nel settore delle fonti energetiche.

Oltre ad attivare nuovi mercati, la bioenergia è un’opportunità per tutelare il territorio attraverso colture agricole innovative, gestione produttiva dei boschi, manutenzione di alvei fluviali, filari e aree marginali, con la necessaria apertura al recupero delle biomasse residuali.

Ad Agrilevante si parlerà anche delle risorse biomasse agricole con il duplice obiettivo di valutare le potenzialità di colture innovative a fini energetici e di indicare le nuove direzioni di ricerca e sviluppo dell’economia circolare (bioenergia e chimica verde). Il tutto focalizzato sull’area del Mediterraneo, con attenzione a quanto di nuovo sta avvenendo nelle agricolture dei Paesi del bacino, accomunati dai problemi crescenti legati ai cambiamenti climatici.

LE ATTIVITÀ IN PROGRAMMA

Il padiglione 20 dell’area espositiva di Agrilevante sarà dedicato alle aziende espositrici che operano nel settore della bioeconomia. Nell’area 47, invece, saranno esposte le principali macchine impiegate per il trattamento delle biomasse di origine agricola e forestale.

Nella sala 5 del Centro Congressi si svolgerà, infine, il ciclo di conferenze “Filiere agroindustriali innovative nell’area del Mediterraneo” con sessioni sia al mattino che al pomeriggio.

È prevista anche l’organizzazione di una visita presso la centrale termoelettrica Fiusis di Calimera: un’impianto della potenza di 1 MWe alimentato unicamente con le potature degli uliveti salentini raccolte con meccanizzazione innovativa nelle aziende agricole locali. L’impianto è un esempio virtuoso di efficienza e sostenibilità, e per questo ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi a livello nazionale ed europeo.

Scopri tutte le fiere del 2019 selezionate da MondoPMI per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di settore presenti nel nostro territorio.