Bergamo risponde alla crisi con dolcezza

Redazione MondoPMI
0
0

Diceva Einstein che “è nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie, e solo chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.

Oggi più che mai, nei momenti difficili che stiamo vivendo, questa affermazione risulta veritiera, e gli esempi di eccellenza non mancano, anche nel nostro territorio e magari proprio nella strada accanto a casa nostra.

È di qualche settimana fa, precisamente il 26 novembre, la notizia che ancora una volta al vertice della classifica “Pasticceri&Pasticcerie” di Gambero Rosso si trova la Pasticceria Veneto di Brescia. Ma cosa ha spinto la pasticceria di Iginio Massari nel gradino più alto del podio?

Sicuramente buona parte del risultato è data dall’immenso talento del pasticcere e del suo staff, ma non possiamo ignorare i risultati portati dal suo spiccato spirito imprenditoriale che ha guidato le scelte che hanno definitivamente convinto i giudici.

Scelte peraltro condivisibili e che possono essere applicate a qualsiasi PMI come:

  • Il legame con il territorio; la pasticceria è stata scelta per la sua capacità di scegliere materie prime autoctone e di valorizzare i sapori autentici della zona. I consumatori infatti ora sono molto più attenti e sensibili a tutte le fase di produzione e soprattutto alla selezione delle materie prime che deve essere fatta in modo etico e nel rispetto dell’ambiente. Una recente ricerca di Nielsen infatti ha segnato come più della metà dei consumatori (in Italia il 58%) sarebbe maggiormente propenso a pagare un premiun price per prodotti con un ridotto impatto sociale ed ambientale
  • La capacità di innovazione del prodotto; Iginio Massari ha identificato immediatamente un oceano blu nel settore della pasticceria: la produzione di dolci per persone che soffrono di intolleranze alimentari. Se è possibile trovare un nuovo mercato in un settore antico come quello del food lo sarà a maggior ragione in altri settori.