Borsa Internazionale del Turismo 2014, una formula rinnovata

Redazione MondoPMI
0
0

Da oltre 30 anni la Borsa Internazionale del Turismo propone il meglio dell’offerta turistica italiana ed internazionale. Un mix di business e cultura che ha lo scopo di creare importanti relazioni tra i professionisti del settore turistico, permettendo nel contempo ai visitatori di dialogare con interlocutori esperti.

Qualche cifra: 100 Paesi partecipanti, 30.400 il numero del pubblico dei viaggiatori, 2.139 aziende partecipanti, 2.000 giornalisti accreditati.

Il BIT di quest’anno ha puntato tutto sulla concretezza, creando una vetrina in vista dell’Expo Milano 2015, tema del convegno inaugurale, al quale hanno partecipato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il presidente della Regione Roberto Maroni, il vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani, il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Massimo Bray.

In quest’ottica è stata firmata una partnership strategica che intreccia le proposte di vacanze con il richiamo di Expo Milano 2015, espressa nel workshop Bit BuyExpo 2015, che ha permesso di acquistare in anteprima i pacchetti turistici.

Un’edizione all’insegna del rinnovamento, condita da una serie di novità che hanno spinto verso l’alto le opportunità di business: un calendario più denso, percorso espositivo ottimizzato, valorizzazione delle location al fine di accendere un faro su Expo, workshop rinnovati e nuovi servizi attivati prima della manifestazione.

Interessante la nuova ricetta del Bit BuyItaly, il momento di promozione del Bel Paese è infatti stato trasformato in un programma di appuntamenti prefissati allo stand, un’agenda volta a ottimizzare le opportunità di valorizzazione fornite dalla Fiera, inclusa nel pacchetto espositivo.

Il presidente di Fiera Milano Michele Perini ha spiegato: “Abbiamo organizzato più di 10mila incontri B2B, un operatore che ha affittato lo spazio si è trovato già la possibilità di incontrare aziende interessate alla sua offerta, una clientela selezionata”.