CRESCITA NEL SETTORE DELLA MECCANICA ITALIANA

Exploit del mercato interno rispetto all'export

Redazione MondoPMI
0
0

Notizie positive anche sul fronte del mercato interno per quanto riguarda la crescita nel settore della meccanica italiana. Non più quindi solo export per l’aumento dell’attività produttiva di questo settore, dopo anni in cui l’unico stimolo per l’incremento era stato proprio il commercio con l’estero.

Il 2017 porta infatti interessanti novità. Il mercato interno di quest’anno mostra per l’appunto una crescita maggiore rispetto ai mercati internazionali. Un aiuto sostanziale al raggiungimento di questa condizione favorevole arriva proprio dal piano Industria 4.0.

Per quanto riguarda le commesse, i dati Istat di maggio evidenziano una crescita media del 20% per gli ordini esteri di attrezzature e macchinari. Valore a doppia cifra anche per il mercato italiano interno (circa il 22%).

L’ambito della robotica è quello maggiormente interessato dagli incentivi costruiti sull’iperammortamento. I dati relativi presentano un aumento delle commesse interne di più del 20% nei primi tre mesi dell’anno e di circa il 28,5% tra aprile e giugno.

La crescita nel settore della meccanica italiana fa registrare alle PMI coinvolte una situazione certamente vantaggiosa. Gli ordini raccolti occuperanno il loro sistema produttivo già per i prossimi 12 mesi.

Le PMI che vorranno approfittare degli sconti per i macchinari per l’Industria 4.0 dovranno a breve completare la pianificazione della domanda. L’iperammortamento riguarderà infatti gli investimenti effettuati fino al 30 settembre 2018 ma per gli ordini conclusi e gli acconti del 20% pagati non oltre il 2017.

[BannerArticolo]

Quali sono i dati relativi ALL’EXPORT E ALLA CRESCITA NEL SETTORE DELLA MECCANICA ITALIANA?

Se confrontati, i dati registrati da alcune associazioni italiane dall’inizio dell’anno riportano i seguenti valori:

  • Federmacchine (Macchinari) riporta dati per le consegne nazionali in progresso del 6,4% contro un 3,1% per l’estero.
  • UCIMU (Macchine utensili) riporta dati per le consegne nazionali in progresso pari al 12% rispetto ad un 3,0% per l’estero.
  • Anima (Meccanica varia) riporta dati per le consegne nazionali in progresso del 5,3% mentre per l’estero un 2,5%.

Da questi dati si nota come la crescita sul mercato interno sia doppia o quadrupla (nel caso delle macchine utensili) rispetto a quella sull’export.

In alcuni casi come quello dei macchinari per la ceramica l’Italia ha una crescita di oltre il 60%.

Il meccano-tessile con un +66% riporta l’indice nazionale su livelli che non si vedevano da oltre sei anni.

L’ambito dei macchinari e dei metalli presenta un +8% allineato alla media generale del settore.

Il mercato nazionale italiano pertanto si sta finalmente mostrando più dinamico e con andamento positivo rispetto al mercato oltreconfine.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock