Genova: dalle repubbliche marinare alla cantieristica navale odierna

Redazione MondoPMI
0
0

La Liguria è storicamente una regione di grandi navigatori, primo tra tutti Cristoforo Colombo, e di  antiche tradizioni marinare tramandate fino ai giorni nostri. Da secoli, infatti, Genova è conosciuta in tutto il mondo anche per i suoi cantieri navali, che in passato hanno costruito fortissime flotte e mitici transatlantici che hanno fatto la storia della navigazione transoceanica, quando gli aerei erano ancora un miraggio e questi giganti del mare rappresentavano la via più sicura per raggiungere terre lontane.

Proprio a Genova, infatti, il 1° agosto 1931 viene varato il mitico Rex, ricordato nel film di Fellini “Amarcord”, il più grande transatlantico italiano in grado di competere con quelli dell’epoca.

I cantieri liguri, oggi, sono specializzati nella costruzione di grandi navi e imbarcazioni da diporto che si distinguono per la grande qualità delle lavorazioni. Ma il comparto navale ligure è ricco anche di Piccole Medie Imprese che lavorano in modo artigianale secondo antiche lavorazioni conservate nel tempo, che unite alla tecnologia e ai materiali all’avanguardia di oggi, rendono le imbarcazioni liguri quanto di meglio si possa trovare sul mercato.

La grande tradizione navale ligure è ricordata oggi anche nella villa rinascimentale di Giovanni Andrea Doria, dove sono esposte le collezioni marittime relative a Genova e alle Riviere che vanno dal XV al XIX secolo. Qui si possono ammirare preziose carte geografiche, dipinti, disegni, modelli navali,strumenti di costruzione e di navigazione nonché “visitare” gli antichi cantieri navali e le botteghe artigiane legate al mondo marittimo.