Un distretto agroalimentare per la cultura enogastronomica di La Morra

Redazione MondoPMI
0
0

La Morra è un piccolo comune adagiato sulle colline in provincia di Cuneo che è famoso in tutto il mondo per essere una delle culle della tradizione enogastronomica locale, in particolare del Barolo.

In questa località, infatti, ha sede un distretto industriale agroalimentare costituito da 12 comuni che raggiungono una popolazione complessiva superiore ai 9 mila abitanti.

In quest’area, infatti, esistono moltissimi Piccole Medie Imprese che lavorano nel settore alimentare e soprattutto nella produzione di vini. Sono circa 750 gli ettari di collina destinati a vignetonei cui filari nasce il 35% di tutta la Produzione del Barolo.

Cantine ed enoteche sorgono nel paese e nei suoi dintorno per produrre e vendere l’oro rosso locale, cioè il Barolo, che negli ultimi anni è diventato ancora più strategico per La Morra visto il grande aumento del turismo enogastronomico. Turisti da ogni parte del mondo vi giungono per gustare il vino, le prelibatezze gastronomiche e godere bel paesaggio. Tutto questo ha dato ulteriore sviluppo all’economia, con la nascita di moltissimi agriturismi e Bed & Breakfast.

I visitatori che giungono nella zona attratti dai vini locali, comunque, si troveranno in un luogo in cui il  Barolo è solo una una parte di una cultura enogastronomica molto importante, composta anche da rinomate produzioni locali come i ravioli del plin, i formaggi degli alpeggi cuneesi (Bra e Castelmagno solo per citarne alcuni) e i dolci, come il Bonet, la Torta di Nocciole e la Panna cotta, conosciuta in tutto il mondo ma originaria proprio di queste zone.