Export settore vitivinicolo: trend positivo nel primo trimestre del 2018

I dati sulle esportazioni dei vini Made in Italy

Redazione MondoPMI
0
0
settore vitivinicolo

Il settore vitivinicolo è uno dei più importanti per l’economia italiana e i dati Istat elaborati da Ismea relativi al primo trimestre 2018 fotografano l’andamento dell’export di settore, che si conferma ancora una volta positivo.

Settore vitivinicolo: TREND POSITIVO PER L’export

I dati di Ismea mostrano un incremento del valore dell’export, a fronte però di un calo in termini di volume. Il valore delle esportazioni di vini Made in Italy tra gennaio e marzo 2018 ha registrato un tasso di crescita del 4,5%, superando quota 1,38 miliardi di euro. In termini volumetrici invece, sono stati esportati complessivamente circa 4,5 ettolitri di vino, in calo del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Settore vitivinicolo: la domanda per tipologia di vino

Il calo dei volumi esportati è ascrivibile principalmente alla flessione delle vendite dei vini comuni al -32,6%. Al contrario, l’andamento della domanda dei vini spumanti si conferma positivo dal punto di vista volumetrico (+2,8%) e soprattutto in termini economici, con un valore delle esportazioni in crescita del +14,6%. I vini spumanti risultano molto richiesti negli Stati Uniti, un mercato in cui le loro esportazioni sono cresciute in termini volumetrici del +14,3% e del +18,6% in valore. In grande aumento la domanda di spumanti anche in Belgio, verso cui il valore dell’export ha visto un incremento del +69,9% rispetto allo stesso periodo del 2017, e Germania (+10,8%). Per quanto riguarda i vini DOP, l’andamento delle esportazioni risulta in crescita del +12,2% in volume e del +10,4% in valore. I vini IGP registrano invece un calo del -12,8% in volume e del -6,5% in valore.

Settore vitivinicolo: mercati di riferimento

Per quanto riguarda i mercati di riferimento, le esportazioni verso gli Stati Uniti sono risultate in crescita del 5,9% in volume e del 4,1% in valore. Al contrario, in Germania e in Inghilterra l’export di vini Made in Italy è calato, in termini quantitativi, rispettivamente del -15,3% e del -11,7%. In Francia invece, nonostante un calo dei volumi, il valore delle esportazioni è cresciuto del +19,1%.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock