Flessibilità e crescita del capitale umano al prossimo evento targato Confartigianato Varese

Studio Baldassi
0
0

Oltre alla crisi che ha colpito l’economia mondiale, negli ultimi anni il principale problema delle imprese italiane è stato la perdita di competitività. Numerosi studi condotti sull’argomento hanno dimostrato come tale fenomeno sia dipeso sostanzialmente dalle caratteristiche strutturali dell’industria nazionale, fortemente esposta alla concorrenza internazionale estremamente specializzata e flessibile. Questa situazione ha reso incapaci le Piccole Medie Imprese, di tratte giovamento dalla apertura di nuovi mercati esteri.

La crescita delle aziende del territorio può ripartire solo a seguito del superamento delle sue debolezze, attraverso un ampio riposizionamento competitivo dei settori esposti alla concorrenza internazionale ed un sintomatico recupero di efficienza nei settori interni.

La condizione per tornare ad aumentare la produttività è incrementare la qualità e la flessibilità del lavoro. Le imprese devono quindi essere in grado di adattarsi ai cambiamenti anche nella gestione del capitale umano, che deve essere sempre più qualificato e specializzato per affrontare ciò che sta già accadendo nel mercato.

Saranno appunto questi i temi che si affronteranno all’evento “Flessibilità e crescita del capitale umano: il lavoro che cambia” che si svolgerà sabato 23 marzo 2013 (ore 10.30/12.30) al Teatro Condominio di Gallarate. Relatori saranno Michele Tiraboschi, Professore ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e Fabio Savelli, Giornalista del Corriere della Sera, trentenne, blogger della Nuvola del Lavoro di Dario Di Vico.