Franciacorta e Lago d’Iseo fanno volare il turismo di Brescia

Studio Baldassi
0
0

La provincia di Brescia è conosciuta per le sue capacità industriali e commerciali, ma è anche una zona ad alta potenzialità turistica, grazie al Lago d’Iseo e al paesaggio collinare tipico della Franciacorta. Ville e castelli, chiese e monasteri, cittadine e borghi si affiancano a gite in battello, trekking e sport nautici per regalare ai turisti esperienze ed eventi praticamente in tutti i mesi dell’anno. L’offerta turistica nel territorio, infatti, integra la presenza di strutture ricettive qualificate a beni culturali, ambientali ed enogastronomici che definiscono un’area ben precisa, caratterizzata da un clima particolarmente mite e ricca di risorse che consentono una proposta turistica varia e completa.

Il Lago d’Iseo si trova alla fine della Valcamonica, nelle prealpi bresciane, ed è famoso per la presenza della più grande isola lacustre naturale dell’Italia nonché la più alta isola lacustre d’Europa, cioè Monte Isola.

Il lago è frequentato tutto l’anno ma registra il picco della sua stagione turistica tra maggio e settembre. Grazie alla presenza di venti regolari, il lago è il luogo ideale per praticare sport nautici come la vela e il windsurf, ma basta fare pochi chilometri per poter praticare anche sport propriamente montani come l’arrampicata ed il trekking.

Dal punto di vista economico il Lago d’Iseo non vive soltanto di turismo, ma anche di attività del settore primario come la pesca lacustre e la produzione di olio di oliva. Lungo le sue rive, inoltre, si possono trovare diversi insediamenti industriali, come quelli siderurgici delle valli bresciane.

Al fine di promuovere al meglio il territorio compreso tra il Lago d’Iseo e la Franciacorta, la Provincia di Brescia ha creato un’agenzia territoriale per il turismo che si propone come strumento propositivo e gestionale delle iniziative volte alla promozione, valorizzazione e sviluppo economico dell’intera area.