Greenitaly 2016: +249 mila assunzioni nel 2016

Il 13% dell’occupazione nazionale è collegata ai Green Jobs.

Redazione MondoPMI
0
0
occupazione-green-italia

Buone notizie dal Greenitaly 2016: aumentano i posti di lavoro derivanti o direttamente collegati all’economia Green. Circa il 13% dell’occupazione nazionale risulta connessa a coloro che svolgono Green Jobs in senso stretto o che comunque presentano competenze trasversali in tale ambito.

I NUMERI

Greenitaly 2016,  il settimo rapporto di fondazione Symbola e Unioncamere presentato a Roma proprio in questi giorni, sottolinea come in Italia si registrino 2 milioni e 964 mila occupati nel settore “green”. Si stima che solo nel 2016 si arriverà a contare +249.000 assunzioni pari al 44,5% delle domande di prestazioni non occasionali del nostro Paese.

Tale tematica è sempre più cara agli imprenditori, tanto che dal 2010 ad oggi si registrano oltre 385 mila aziende che hanno colto le opportunità derivanti da tale settore o hanno intenzione di farlo entro la fine del 2016. La scelta di investire in tecnologie volte alla riduzione dell’impatto ambientale, a contenere le emissioni di CO2 e a risparmiare energia, non è stata facile in quanto tali aziende si sono trovate per lo più da sole, senza incentivi pubblici e in un periodo di crisi economica. La sfida però è stata vinta e ha generato un gran numero di posti di lavoro che fanno ben sperare per il futuro del nostro Paese.

IL MANIFATTURIERO

Un settore che ha particolarmente investito nella tematica “green” è il manifatturiero con una quota del 33% degli investimenti totali in Italia. Nel 2015 il 35,1% di queste imprese ha incrementato il fatturato e il 33,1% ha introdotto innovazioni (negli altri settori si registra un +21,8% di fatturato e un +18,7% di innovazioni). Questa scelta ha portato ad una crescita non solo delle entrate, ma anche dell’occupazione, delle esportazioni e della competitività.

Possiamo dunque concludere che investire in ambito green non fa bene solo all’ambiente, ma anche all’economia italiana che apre così le porte a nuove opportunità lavorative permettendo di superare un difficile periodo di crisi. “I dati del nostro rapporto dimostrano una volta di più che la scelta green paga” è quanto dichiarato da Ivan Lo Bello, presidente di Unioncamere.

Image Credit: shutterstock