I vini dei Colli Berici che nascono tra ville e borghi

Redazione MondoPMI
0
0

Il Consorzio Tutela vini Colli Berici e Vicenza opera dal 2011 grazie alla fusione di due  organismi consortili precedentemente esistenti: Consorzio Tutela Vini Colli Berici D.O.C. e Consorzio Tutela Vini Vicenza D.O.C.
Il Consorzio svolge le funzioni di tutela, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi della denominazioni Colli Berici e Vicenza.

Splendide ville, borghi, eremi e conventi testimoniano come queste terre di incantevoli colline coltivate a vigneto nel bel mezzo del basso Veneto costituiscano, oggi come nelle epoche passate, un forte richiamo per l’uomo e un areale favorevole alla coltura della vite e dell’olivo.

Un territorio che per la sua conformazione geomorfologica è caratterizzato da un’alta vocazione vitivinicola. Infatti, la natura calcarea della roccia, i terreni ad argille rosse, quelli basaltici di origine vulcanica, l’altitudine (che preserva da nebbie e gelate tardive ed esalta l’azione della radiazione solare) ed infine la ridotta precipitazione annua, contribuiscono alla produzione di un’ampia varietà di vini, sia di elegante semplicità ed immediatezza che di carattere e decisa personalità.

I vini con denominazione Colli Berici DOC si producono in moltissime Piccole Medie Imprese a carattere agricolo che sorgono adagiate sulle colline a sud della provincia di Vicenza. All’interno dell’area di produzione, poi, il disciplinare circoscrive ulteriormente la zona dove poter produrre il Tai Rosso di Barbarano: quest’ultima comprende interamente il territorio del comune di Barbarano Vicentino e parte di quello dei comuni limitrofi.

I vini Colli Berici D.O.C. sono il Cabernet, il Cabernet Franc, il Cabernet Sauvignon, il Carmenere, il Merlot, il Pinot Nero, il Rosso, il Tai Rosso, il Bianco, lo Chardonnay, il Garganega, il Manzoni Bianco, il Pinot Bianco, il Pinot Grigio, il Sauvignon, lo Spumante (Metodo Classico e Charmat) e il Tai.