Il distretto del marmo di Verona protagonista a livello internazionale

Studio Baldassi
0
0

La provincia di Verona è una delle più industrializzate del Veneto grazie alla sua vicinanza con la Lombardia e alla posizione strategica che la rende il corridoio privilegiato per i commerci da e verso i paesi del nord. Uno dei settori più sviluppati nella zona è, senza dubbio, quello dell’estrazione e della lavorazione del marmo.

Il distretto del marmo e della pietra si trova in provincia di Verona ma comprende anche alcune zone delle provincie di Vicenza e di Padova, come i Colli Euganei, ed è composto da oltre 700 imprese che occupano circa 8.000 addetti. Con questi numeri non è difficile immaginare quanto il settore possa essere uno dei più strategici nell’economia dell’intera Regione Veneto.

Composto prevalentemente da imprese di piccole e medie dimensioni, il distretto lapideo veronese è uno dei più importanti in Italia, insieme a quello di Carrara, e si contraddistingue per un grado di specializzazione molto elevato.

Per dare visibilità alle aziende che operano nel settore, alla fine di settembre Verona ospita anche “Marmomacc”, la fiera dedicata agli operatori del mercato del marmo lapideo in tutte le sue declinazioni: dalle aziende che producono e commercializzano macchinari e prodotti strumentali a quelle che si occupano di estrazione e di lavorazione di blocchi in pietra e marmo, dai professionisti del settore costruzioni ai designer.

Grazie agli investimenti e ai finanziamenti alle aziende profusi negli ultimi anni nella comunicazione di prodotto e nella valorizzazione del comparto, il distretto lapideo di Verona ha potuto godere di importanti commesse internazionali per la realizzazione di hotel di alto profilo in tutto il mondo e di ville di star dello spettacolo, come quelle di Brad Pitt e di George Clooney. Il distretto, infatti, vale oltre il 30 per cento delle esportazioni a livello nazionale, soprattutto verso gli Stati Uniti, la Germania e il Medio Oriente.

Nonostante la crisi, quindi, il marmo italiano si conferma sempre più protagonista a livello internazionale nell’edilizia e nel design di interni.