Il Polesine: la vocazione agricola nel basso Veneto

Redazione MondoPMI
0
0

Il Polesine è una terra conosciuta in tutta Italia come fonte inesauribile di prodotti agricoli e ortaggi di grande qualità, grazie ad un terreno particolarmente fertile poiché creato dalla lenta sedimentazione del Po e dell’Adige.

Nel Polesine si produce ogni tipo di cibo nella sua stagionalità. In questa zona, infatti, la lavorazione della terra continua ad essere un’attività praticata da moltissimi imprenditori agricoli, che danno vita a una miriade di Piccole Medie Imprese spesso a conduzione famigliare.

Se nel medio ed alto Polesine vi è una prevalenza di frutteti, lungo l’Adige, invece, il terreno è adatto all’orticoltura e nel comune di Lusia, in particolare, viene coltivata l’insalata che ha recentemente ottenuto il marchio IGP.

Ci sono poi moltissimi altri prodotti orticoli che vengono prodotti con grandi risultati in Polesine, tra cui patate, il radicchio, l’aglio, la verza, le carote e il porro.

Per quanto riguarda la produzione di frutta, invece, la zona è piuttosto conosciuta per le mele e le pere. In Polesine, infatti, vengono coltivate le pere William, Abate. Kaiser, Coference, mentre le tipologie di mela più diffuse sono la golden,la pink lady, la fujia, l’imperatore la renetta.