La cultura del wellness per valorizzare il benessere romagnolo

Studio Baldassi
0
0

La Romagna non è soltanto la capitale del divertimento, della bella vita da spiaggia e dei locali notturni della riviera, ma da qualche anno a questa parte sta diventando anche il punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda l’industria del fitness. Non è un caso che in Romagna abbia sede una delle più importanti aziende produttrici di macchinari per palestre nel mondo, la Technogym, e che proprio a Rimini si svolga la più importante fiera del fitness a livello nazionale.

È su questi presupposti, oltre che sulle attrattive del territorio, che è basata l’idea di far nascere alle porte di Cesena la Wellness Valley italiana, partita nel lontano 2002 e diventata realtà nel 2012. l’obiettivo dichiarato della Wellness Foundation è quello di fare della Romagna “il primo distretto internazionale di competenze nel Benessere e nella Qualità della vita delle persone” tramite la valorizzazione di tutto quello che il territorio offre, a partire dal suo patrimonio umano, sociale, storico, artistico, naturale ed enogastronomico, che ha il “buon vivere” nel suo DNA.

Istituzioni, imprese ed operatori del turismo si sono unite nel nome di un’idea riuscendo a dar vita ad un progetto ambizioso e lungimirante che coinvolge decine e decine di Piccole Medie Imprese della zona, appartenenti a settori anche molto diversi tra loro, come gli hotel della riviera e gli stabilimenti termali romagnoli. Basti pensare ai 35 alberghi di Cesenatico che si sono uniti per promuovere il concetto di “Ben-Essere” dando vita al consorzio di promozione turistica Cesenatico Bellavita.

Per dare vita ad un progetto così ambizioso sono serviti sicuramente molti investimenti, ma grazie a tutte queste iniziative le piccole medie imprese del settore wellness e del settore turistico della Romagna potranno beneficiare di un nuovo motore in grado di attrarre turisti nella zona e di raggiungere un nuovo target di potenziali clienti.