La Regione Marche vuole sbloccare i debiti alle imprese

Redazione MondoPMI
0
0

La Regione Marche si è attivata per accedere al Fondo per il pagamento dei debiti verso gli enti locali e le imprese del territorio, istituito dal “Decreto sblocca debiti”.

Il Decreto rende disponibili subito 37 milioni di euro e prevede, come ricorda Gian Mario Spacca, che le Regioni possano richiedere al Ministero un’anticipazione di liquidità da restituire in condizioni vantaggiose.

La Regione Marche si è mossa in tal senso per dare credito alle imprese, richiedendo un’anticipazione di 37 milioni di euro da restituire in 20 anni con un costo circa del 3,5%, una rata annua di circa 2,6 milioni di euro.

Di fronte alle difficoltà delle Piccole Medie Imprese, la Regione Marche ha subito fatto richiesta dimostrando lungimiranza e sensibilità verso l’economia territoriale.

Le somme saranno erogate dallo stato in base ai criteri definiti con decreto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Saranno circa 25 milioni di euro le risorse per gli enti locali, mentre circa 12,5 milioni quelle erogate alle imprese, qualora lo Stato dovesse trasferire quanto sollecitato.

Secondo Spacca, i tempi di pagamento della Regione verso le imprese, tra i più veloci in Italia, al secondo posto tra le Regioni a statuto ordinario, verranno ulteriormente accelerati per andare in contro alle necessità delle imprese marchigiane.

[callto]Cerchi credito per
la tua impresa?[/callto]