La via Eridania diventa un vero distretto commerciale

Redazione MondoPMI
0
0

Il 2015 è iniziato con una grande novità per il Polesine: la via Eridania, una delle arterie storiche della zona, che attraversa il Fiume Po collegando la Provincia di Rovigo e quella di Ferrara, diventerà un vero e proprio distretto commerciale territoriale.

Questo per la sua posizione strategica e per il grande traffico che da qui passa, si tratta infatti di una delle vie con la più alta concentrazione di attività commerciali ed artigianali di tutta la zona.

Il nuovo distretto, che verrà realizzato entro il 30 giugno 2016 grazie ad alcuni finanziamenti agevolati ottenuti dalla Regione Veneto per lo sviluppo ed il potenziamento del commercio nei centri storici ed urbani, sarà cruciale per la riqualificazione dell’area tra il comune di Occhiobello e quello di Stienta.

In questa zona, infatti, praticamente già esisteva un centro commerciale a cielo aperto, fino a qualche tempo fa riunito nel consorzio Città Mercato, con negozi e grandi magazzini di ogni genere. Ora, invece, il coordinamento delle attività commerciali locali passerà al distretto.

Per la realizzazione del progetto si prevede un investimento totale di 290mila euro: 101,500 euro arriveranno dalla Regione e i rimanenti saranno a carico dei due comuni.

  • Il Comune di Occhiobello, come capofila del progetto, investirà 107,250 euro;
  • il Comune di Stienta 35,750 euro.

Si puntano poi ad ottenere 45,5 mila euro con altri contributi comunali, in modo da poter realizzare il progetto nella sua interezza. un investimento importante che vede coinvolti, oltre ai due comuni, diverse PMI commerciali locali, le associazioni di artigiani, la Confcommercio Ascom Rovigo, la Federdistribuzione e le associazioni di volontariato e promozione locale.

L’elevato numero di partner supera il luogo comune che vede i commercianti contrapposti alla grande distribuzione, al fine di creare un unico grande ente che faccia gli interessi degli esercenti a livello locale.

Nello specifico, il progetto prevede interventi che comprendono lavori di illuminazione pubblica e installazione di arredo urbano, sviluppo di una piattaforma web, formazione, organizzazione di eventi e molto altro.

Dietro questo progetto, quindi, c’è la volontà di potenziare e riqualificare un territorio con una lunga tradizione commerciale ed artigianale senza fargli perdere la sua identità storica e le sue peculiarità e, soprattutto, senza ledere in alcun modo l’identità delle attività già presenti.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]