L’ardesia: l’oro nero della Liguria

Redazione MondoPMI
0
0

La Liguria è una regione ricca di ricchezze naturali che in passato hanno permesso un grande sviluppo industriale. Tra queste, l’ardesia è sicuramente una delle risorse che maggiormente hanno permesso ad alcune aree di crescere.

L’ardesia è conosciuta anche con il nome “pietra di lavagna”, non solo perché è con questo materiale che in Italia si realizzano le lavagne che comunemente si trovano nelle scuole, ma per il nome della località in cui maggiormente viene estratta, appunto Lavagna.

La Val Fontanabuona, infatti, è solcata da profonde fenditure in cui si estraeva, e si estrae tutt’ora, questa pietra molto utilizzata per la realizzazione di lavagne, pentole, materiali da costruzione e  oggetti di artigianato. Ma forse non tutti sanno che uno degli utilizzi più importanti dell’ardesia è la costruzione dei tavoli da biliardo. Sotto al panno verde, infatti, c’è un piano in ardesia. Oggi, infatti, il mercato delle lastre da biliardo coinvolge il 25% circa delle PMI liguri, ma da esso viene il 75% del fatturato complessivo del settore.

Il mercato principale dell’ardesia ligure è negli Stati Uniti, ma ultimamente stanno conoscendo grande espansione quelli di Russia e paesi arabi, mentre i principali concorrenti sono in Cina e in Brasile.