Le esportazioni trainano il distretto della gomma bergamasco

Studio Baldassi
0
0

A sud del Lago d’Iseo, intorno a Sarnico, sorge uno dei distretti più emblematici di tutto il nord Italia, cioè quello della gomma e della plastica del Sebino. La cosiddetta “Rubber Valley”, infatti, è leader mondiale nella produzione di guarnizioni e, nonostante la crisi, riesce a mantenere livelli di occupazione, produzione ed esportazione che poco hanno a che vedere con la recessione.

La nascita del distretto può essere fatta risalire agli anni ’50 del Novecento, quando a Sarnico nacque la prima fabbrica di guarnizioni. Nei decenni a seguire, da quell’unica azienda nacquero molte altre imprese create da ex dipendenti desiderosi di mettersi in proprio: da qui alla creazione di un vero e proprio distretto il passo fu breve.

Dopo la crescita esponenziale delle imprese avvenuta dagli anni ’70 al 2000, ora il settore sta attraversando un periodo di assestamento che però non mette in discussione la leadership del distretto nella produzione di guarnizioni in gomma a livello nazionale e anche a livello europeo. Molto alto è anche il livello dell’export, visto che il distretto si conferma tra quelli che in Italia commerciano di più con l’estero, in particolare con la Germania.

Il distretto della gomma è composto da quasi trecento aziende, per lo più di piccole o piccolissime dimensioni, visto che il 90% di esse non supera la media di 49 addetti, ma è stata la loro capacità di fare rete a fare la differenza, non la loro grandezza. Il principale punto di forza del distretto della gomma del Sebino sta nel fatto che nel giro di pochissimi chilometri è possibile trovare tutto quello che è necessario per produrre guarnizioni in gomma: dalle materie prime alle aziende in grado di trasformarle, dalle aziende che producono macchinari per la produzione alle risorse umane con le competenze tecniche necessarie a farli funzionare. Le Piccole Medie Imprese del distretto della gomma del Sebino fanno parte di una vera e propria filiera che non conosce pari a livello internazionale e che, grazie alla sua grande capacità di adattarsi al mercato, continua ad essere un punto di riferimento per chi vuole investire in PMI redditizie.