Le Marche scommettono sull’innovazione con filiere d’impresa

Redazione MondoPMI
0
0

Approvati i progetti esecutivi per lo sviluppo delle filiere tecnologico-produttive regionali. Secondo Sara Giannini, assessore all’innovazione: “i progetti attivano quasi 30 milioni di euro di investimenti in ricerca e sviluppo”.

La graduatoria approvata è relativa ad un bando che agevola le filiere d’impresa promuovendo i fattori più innovativi del sistema imprenditoriale locale.

19 sono le iniziative approvate, di cui 14 derivano da brevetti nazionali o internazionali validati dall’Ufficio europeo dei brevetti o dall’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale. Le proposte sono arrivate da 76 piccole medie imprese, aggregate in filiere anche attraverso contratti di rete.

Tecnologia e collaborazione, sono questi i driver per lo sviluppo marchigiano, che si focalizza sulle seguenti innovazioni per impresa e società:

  • tecnologie per l’Ambient assisted living con lo scopo di favorire la vita indipendente;
  • soluzioni di sostenibilità energetica e di integrazione intelligente degli impianti negli edifici;
  • materiali innovativi per prodotti made in Italy personalizzati ed ecoefficenti .

Per sostenere le iniziative sono state attivate 36 collaborazioni con università e centri di ricerca regionali, nazionali ed internazionali con la collaborazione di ricercatori, laureati, neo-diplomati e apprendisti in alta formazione.

La realizzazione di programmi permetterà inoltre la trasformazione a tempo indeterminato di 52 contratti di lavoro.