Aumentano le imprese straniere nel Piceno

Redazione MondoPMI
0
0

In un periodo così cruciale per l’economia nazionale, una recente statistica di Unioncamere ha portato in primo piano la presenza di moltissime aziende dai titolari stranieri proprio nell’area intorno ad Ascoli Piceno. Mentre moltissime piccole medie imprese lottano per evitare la chiusura, infatti, ve ne sono anche diverse che aprono con imprenditori stranieri.

Nel 2013 le imprese a titolare straniero erano complessivamente oltre 1600 rappresentando il 6,65% del totale delle imprese ascolane.

Ampliando il raggio di osservazione all’area regionale è possibile notare che in tutte le Marche le imprese di proprietà straniera sono cresciute del 2,42%. Mentre il numero complessivo di aziende attive diminuisce ogni giorno, quindi, quelle nuove sono proprio frutto dell’inventiva e dell’imprenditorialità straniera.

I settori dove la componente straniera è più forte sono:

  • Commercio
  • Costruzioni
  • Attività manifatturiere
  • Servizi di alloggio o ristorazione

Nonostante in termini assoluti il settore dei servizi sia ancora poco mitigato dalla presenza straniera è possibile notare che è comunque in aumento dell’11% rispetto al 2012.

La provenienza dei nuovi imprenditori è varia:

  • Marocco
  • Romania
  • Cina
  • Bangladesh

Complessivamente i dati emersi dalla ricerca sono interessanti per valutare attentamente un fenomeno decisamente particolare, che solitamente viene considerato in modo negativo ma che, a quanto pare, nell’ascolano sta diventando linfa vitale indispensabile al tessuto imprenditoriale locale.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA AZIENDA?[/callto]